Vescovo Crociata alla stampa: "Occorre dare un messaggio di speranza"

Oggi il tradizionale incontro con la stampa presso la Curia, durante il quale è stato sottolineato anche l'impegno dei tanti volontari che operano a favore delle famiglie indigenti, attraverso la mensa Caritas e il nuovo studio odontoiatrico

“C’è bisogno di un messaggio di fiducia e speranza che vada oltre la cronaca dei fatti. Comunicare la speranza non significa edulcorare la realtà o nasconderla ma aiutare la crostruzione di un pensiero positivo, che restituisca fiducia nel futuro”. Con queste parole ha esordito oggi il vescovo Mariano Crociata nel corso dell’ormai tradizionale incontro con la stampa presso la Curia vescovile, alla presenza, quest’anno di due nuovi ospiti: il presidente dell’Associazione Stampa Romana Lazzaro Pappagallo e la president dell’Ordine dei giornalisti del Lazio Paola Spadari.

Il vescovo ha poi parlato di un anno particolare, in cui due preti della diocesi sono diventati vescovi, don Felice Accrocca e don Gianni Checchinato, che sarà ordinato vescovo il prossimo 6 maggio. Ha poi ricordato l’impegno della Curia e dei tanti volontari che collaborano con le organizzazioni e le associazioni ecclesiastiche nell’aiutare le fasce più deboli della società, con la mensa della Caritas che ormai da molti anni prepara oltre 100 pasti al giorno e con la più recente creazione di un ambulatorio medico per odontoiatria ed ecografia rivolto proprio agli indigenti.

Altro aspetto sottolineato dal vescovo Mariano Crociata è stato poi il risveglio di una “cittadinanza attiva”, che nel corso dell’ultimo anno ha portato una nuova amministrazione a Latina e una serie di azioni di repressione che, sul piano giudiziario, hanno colpito fenomeni negativi di corruzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non basta condannare e rivolgere apprezzamenti ad ogni operazione di polizia – ha però sottolineato il vescovo – Occorre domandarsi cosa è necessario fare per fare in modo che il comportamento onesto diventi prassi”. Infine un annuncio, che riguarda la scuola di Borgo Carso, che le suore del Sacro Cuore avevano annunciato nei giorni scorsi di voler lasciare a partire dal prossimo anno. Un’altra congregazione di suore, della Sacra Famiglia, sono già pronte a prendere in gestione la struttura e a firmare la convenzione con il Comune.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Coronavirus Lazio, 197 nuovi casi e un decesso. In terapia intensiva ci sono ancora 22 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento