rotate-mobile
Cronaca Europa / Viale le Corbusier

“Viale Le Corbusier, strada pericolosa”: la denuncia della Zuliani

Con l'inizio del nuovo anno scolastico si ripropone il problema della sicurezza stradale su viale Le Corbusier. La consigliera del Pd: "Non aspettiamo il morto per installare semafori e dissuasori di velocità"

Già lo scorso anno la consigliera comunale del Pd, Nicoletta Zuliani aveva puntato l’attenzione sulla pericolosità di viale Le Corbusier, nei pressi del Liceo Psico-pedagogico Manzoni, e ora, proprio in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico, è tornata a chiedere un intervento a tutela dei tanti ragazzi che frequentano l’istituto e di quanti oggi giorno percorrono quella strada.

“L’unica nota stonata della cerimonia è stata Viale Le Corbusier, la strada a scorrimento veloce dove i nostri ragazzi rischiano la vita ogni giorno”, così la Zuliani ha commentato l'inaugurazione del liceo statale Manzoni di Latina di ieri alla presenza dei vertici dell’amministrazione provinciale, gli insegnanti, i genitori dei ragazzi di prima e gli studenti delle quinte classi.

“C’ è stata l’inaugurazione del restyling con il quale la scuola è stata colorata in base ai principi della cromoterapia – ricorda la Zuliani – ed è importante che ci siano ambienti in cui le relazioni avvengono in una cornice di bellezza. Ma appena si mette piede oltre il cancello della scuola comincia un inferno: Viale le Corbusier è una strada larga, dritta e lunga con i marciapiedi piccolissimi e le macchine che corrono. Le richieste di garantire l’incolumità degli studenti del dirigente come rappresentante scolastico e mie in qualità di consigliere comunale sono rimaste inascoltate”.

Dagli uffici, come spiega la Zuliani, “continuano a insistere sulla qualità di strada a “scorrimento veloce”, motivo per il quale non si possono installare i dissuasori di velocità. Non c’è nemmeno il semaforo a chiamata che il delegato ai trasporti di questa giunta aveva assicurato per lo scorso anno scolastico”, denuncia ancora la consigliera del Pd.

Con l’avvio dell’anno scolastico il problema si è ripresentato da subito in tutta la sua gravità. “Faccio un appello forte al sindaco, in quanto responsabile della salute dei propri cittadini – conclude la consigliera Nicoletta Zuliani – che prenda immediatamente provvedimenti per questa e per il tratto di strada che unisce le due rotonde tra i quartieri Q4 e Q5 perché un cittadino non debba pagare con la vita per avere un dissuasore. Voglio sapere quale sia l’intoppo per ottenere una richiesta condivisa e cosa si frappone alla realizzazione di strumenti che salvano la vita alle persone in due punti topici della città”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Viale Le Corbusier, strada pericolosa”: la denuncia della Zuliani

LatinaToday è in caricamento