Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Videosorveglianza, saranno attivate le prime 10 telecamere

L'annuncio del Comune di Latina; da domani venerdì 3 aprile attivate le prime dieci telecamere a cui faranno seguito altre 10 dopo Pasqua. Sindaco Di Giorgi: "Raggiungeremo un livello di controllo al pari delle grandi città europee"

Dieci telecamere attive nel capoluogo pontino dalla giornata di domani, venerdì 3 aprile. L’annuncio arriva da piazza del Popolo: “Entra nella fase operativa il programma di videosorveglianza avviato dal Comune di Latina a supporto delle attività di controllo del territorio” si legge su una nota dell’amministrazione.

Subito dopo Pasqua saranno attivate le altre dieci telecamere; tutte saranno coordinate attraverso la sala operativa installata presso il comando della Polizia Municipale.

Le telecamere attive da domani saranno:
- Piazza della Libertà
- Via Epitaffio
- Giardini comunali
- Largo dell’Aviatore
- Via Quarto
- Via del Lido
- Parcheggio autolinee
- Via Cesare Battisti (zona pub)
- Via Ezio
- Via Respighi

In particolare, nelle vie di ingresso delle città le telecamere saranno dotate di un sistema di lettura targhe, definito con al Prefettura e la Questura, che consentirà alla sala operativa un controllo immediato.  Apposita segnaletica sarà collocata nelle zone interessate dalla videosorveglianza.

“Il piano operativo della videosorveglianza - spiegano ancora dal Comune di Latina - sarà integrato, e questo in tempi brevi, con un ampliamento di ulteriori controlli anche al mare ed ai borghi. Per quanto riguarda i borghi, saranno installate telecamere a Borgo S. Maria, Montello, Binsizza e Le Ferriere (questo già a suo tempo previsto e non ancora attuato). A questi borghi si aggiungeranno: Borgo Grappa, Borgo Sabotino, Borgo S. Michele, Borgo Podgora, Borgo Carso e Borgo Faiti. Con questo intervento si completerà complessivamente il piano di videosorveglianza; piano presentato nel 2014 al Comitato di Ordine pubblico dal sindaco Giovanni Di Giorgi”.

“In particolare – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – abbiamo attuato un obiettivo prioritario del programma sindacale, a garanzia della sicurezza dei cittadini con una strategia volta a ridurre progressivamente le isole di illegalità. Le zone ove sono attive le telecamere sono zone centrali e certamente molto frequentate della nostra città, mentre il lavoro di implementazione consentirà di avere a breve un  monitoraggio quanto più ampio tenendo conto della vastità del territorio comunale. Raggiungeremo un livello di controllo al pari delle grandi città europee”.

“Anche la nostra città si avvia ad avere su un sistema di videosorveglianza efficace che potrà consentire una migliore e più tranquilla convivenza sociale - commenta il vice sindaco Enrico Tiero -. Il monitoraggio del territorio è un aspetto prioritario della nostra Amministrazione e assume sempre più un ruolo importante per la qualità di vita dei nostri cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videosorveglianza, saranno attivate le prime 10 telecamere

LatinaToday è in caricamento