Entrano in casa e picchiano a sangue due giovani, rintracciati e arrestati

Una violenta aggressione, con bastone e bottiglie di vetro, è avvenuta a Sezze ai danni di due cittadini rumeni. Scoperti i responsabili, due connazionali trovati con abiti e scarpe ancora sporchi di sangue

Si sono introdotti nell’abitazione di due connazionali più giovani e li hanno aggrediti con bastoni e bottiglie di vettro, poi si sono dati alla fuga. L’episodio è avvenuto a Sezze nella giornata di ieri, domenica 23 luglio, e ha richiesto l’intervento dei carabinieri della stazione locale, coadiuvati dai colleghi di Latina scalo, che hanno arrestato due rumeni, entrambi di 57 anni, residenti a Sezze.

Per loro le accuse di violazione di domicilio e lesioni aggravate. I carabinieri li hanno trovati poco dopo l’aggressione nelle rispettive case, con abiti e scarpe ancora sporchi di sangue e il bastone usato per l’aggressione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento