rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale sulla figlia 15enne, condannato a sette anni

Questa mattina la sentenza per G.A, arrestato dai carabinieri nel mese di luglio. Aveva confessato gli abusi sulla ragazzina

Il giudice per le udienze preliminari Lorenzo Ferri ha emesso la sentenza questa mattina per l’uomo arrestato dai carabinieri a luglio fa con la pesante accusa di aver violentato la figlia di 15 anni.

Sette anni la condanna stabilita dal gup nel corso dell’udienza che si è svolta con il rito abbreviato. Il pubblico ministero Marco Giancrstofaro aveva chiesto una pena a sei anni di reclusione

Nel corso dell’udienza si è costituita anche la parte civile. G.A., queste le iniziali dell’imputato, era stato denunciato dalla ragazzina che ai sanitari dell’ospedale Goretti aveva raccontato l’incubo vissuto da mesi tra le mura domestiche.

Il 38enne, ascoltato dai carabinieri, aveva confessato il grave episodio, confermando la versione della figlia anche nel corso del successivo interrogatorio in Procura.

L’otto luglio, in seguito ai primi accertamenti, era scattato l’arresto. Il provvedimento, con la pesante accusa di violenza sessuale aggravata dal vincolo di parentela e dalla minore età, era stato richiesto dal sostituto procuratore Gregorio Capasso, che ha coordinato gli accertamenti.

Secondo l'accusa avrebbe costretto la piccola a subire rapporti sessuali completi in più occasioni. Stando a quanto ricostruito, le violenze si consumavano in auto, in zone isolate, l’ultima volta in un parcheggio di Tor Tre Ponti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale sulla figlia 15enne, condannato a sette anni

LatinaToday è in caricamento