rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Violenza sessuale sulle pazienti, anche minorenni: arrestato finto fisioterapista

Le indagini della guardia di finanza coordinate dalla Procura di Latina che hanno portato anche al sequestro di una palestra studio. L'uomo è finito ai domiciliari con il braccialetto elettronico

Violenza sessuale sulle pazienti, anche una minorenne, e prestazioni sanitarie abusive: queste le accuse nei confronti di un uomo, che si è finto fisioterapista, arrestato oggi, venerdì 19 aprile, dalla guardia di finanza di Latina. I militari hanno eseguito un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, con contestuale applicazione del braccialetto elettronico, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunal, nei confronti dell’uomo gravemente indiziato, appunto, di aver commesso atti di violenza sessuale in danno di più donne, tra cui una minorenne, e di esercitare abusivamente la professione di fisioterapista. 

Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza su delega della Procura, anche attraverso accertamenti tecnici, acquisizioni di dichiarazioni ed esami documentali, e hanno consentito di ricostruire elementi di prova in ordine alla commissione di più atti di violenza da parte dell’uomo nei confronti di donne clienti del suo "studio". In ipotesi di accusa “le condotte di violenza sarebbero avvenute, in diverse occasioni, durante la somministrazione di asseriti trattamenti di 'fisioterapia, crioterapia e pressoterapia’ - spiegano dal comando provinciale della guardia di finanza - senza consenso e facendo leva sulle fragilità psicologiche e fisiche delle donne e carpendone la fiducia”. 

L'ordinanza dispone anche il sequestro preventivo dell'associazione sportiva dilettantistica, adibita a palestra dove l’uomo esercitava la sua attività risultata svolta in assenza dei prescritti titoli di studio, della prevista abilitazione e della necessaria iscrizione all'albo, nonché dei locali, attrezzature e impianti ivi presenti e utilizzati. 

L’indagine è stata condotta dalle fiamme gialle in piena sinergia con la Procura della Repubblica di Latina, e “ha dimostrato, ancora una volta - aggiungono dal comando provinciale -, quanto sia indispensabile, quale impulso alla repressione di ogni forma di maltrattamento, vessazione o violenza contro le donne, il coraggio delle stesse di non restare in silenzio e la forza e la fiducia di affidarsi e rivolgersi alle forze di polizia, chiedendo loro aiuto e sostegno”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale sulle pazienti, anche minorenni: arrestato finto fisioterapista

LatinaToday è in caricamento