Cronaca

Abusi sessuali sulla figlia minore della convivente, arrestato

Per anni la ragazzina aveva subito violenze e minacce in casa dal suo patrigno. Dopo la separazione con la madre è poi emersa la terribile verità, confermata da una serie di audizioni protette alla presenza di psicologhe

Violenze sessuali ripetute e continue, durate anni. E poi minacce, per costringerla al silenzio. Quando gli abusi sono cominciati la vittima aveva solo 10 anni ed era la figlia della sua compagna. Lui, 52 anni, di Latina, approfittava di ogni momento in cui la donna era assente per costringere la ragazzina ad avere rapporti sessuali. Di notte la raggiungeva nella sua camera da letto, la svegliava e la costringeva a seguirlo sul divano. In altre situazioni si faceva accompagnare a fare la spesa per riuscire a restare solo con lei in macchina. 

Gli abusi sono durati oltre due anni, poi la mamma della bambina si è separata dall'uomo e nel maggio scorso è emersa la terribile verità. La madre della vittima, dopo aver ricostruito l'accaduto, ha trovato il coraggio di raccontare tutto agli investigatori e di denunciare l'uomo che in passato era stato il suo convivente e che si era  poi trasferito in una città del Nord Italia.

Le indagini hanno fatto emergere un comportamento dell’indagato particolarmente violento nei confronti della minore, arrivando a privarla di ogni difesa, dietro la minaccia che, se avesse rivelato gli abusi, avrebbe fatto sparire la madre e il fratello. L'uomo aveva ripetuto le brutali violenze in ogni contesto, fino ad ottenere un tacito consenso della vittima, oramai sottomessa a una logica di abusi continui.

La genuinità della ricostruzione dei fatti fornita dalla vittima è stata confermata anche per mezzo di audizioni protette, eseguite grazie alla collaborazione di psicologhe specializzate, audizioni che non hanno lasciato alcun dubbio sul fatto che la minore avesse realmente vissuto questo inferno. Il 52enne è stato trasferito in cacere a Latina a disposizione dell'autorità giudiziaria, in attesa dell’interrogatorio di garanzia a cui dovrà essere sottoposto da parte del Giudice per le Indagini Preliminari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali sulla figlia minore della convivente, arrestato

LatinaToday è in caricamento