Virgo Fidelis, ad Aprilia le celebrazioni per la Patrona dell’Arma dei Carabinieri

Prima la messa presso chiesa di San Michele Arcangelo, poi manifestazione è proseguita presso il teatro “Europa”. Celebrata anche la commemorazione del 76° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”

Chiesa di San Michele Arcangelo ad Aprilia

C’è stata oggi ad Aprilia la celebrazione per la “Virgo Fidelis”. Presso la chiesa di San Michele Arcangelo il cappellano militare della scuola allievi marescialli di Velletri Don Mauro Amato, ha celebrato la Patrona dell’Arma dei Carabinieri, in occasione anche della commemorazione del 76° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

La cerimonia riveste un significato speciale per l’Arma tutta, la quale in questa circostanza rende omaggio ai suoi caduti.  

La Santa Messa è stata officiata alla presenza del nuovo prefetto di Latina, Maria Rosa Trio, delle autorità civili e militari provinciali, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e D’Arma, dei Carabinieri in servizio ed in congedo e di quanti, con la loro partecipazione , hanno voluto dimostrare affetto e stima per la “Benemerita”.  

A conclusione del rito religioso, la manifestazione è proseguita presso il teatro Europa dove si è esibita la fanfara dell’Arma. A seguire il comandante provinciale dei Carabinieri di Latina, Colonnello Gabriele Vitagliano, ha conferito una targa  “Onaomac” (organizzazione dell’Arma che sostiene le famiglie e gli orfani degli appartenenti alla Benemerita) a Maria Pensiero, figlia del Maresciallo Aiutante Pensiero Natalino, deceduto nel 2003, laureatasi in economia aziendale.

“L’odierna celebrazione - ricordano dall’Arma di Latina - risale al 1949, quando il Pontefice Pio XII proclamò ufficialmente Maria ‘Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri’, fissandone la ricorrenza al 21 novembre, data in cui la Cristianità celebra la Presentazione di Maria Vergine al tempio. Ma questo giorno è particolarmente sentito dall’Arma, anche per un altro motivo, poiché ricorre l’anniversario di un’epica battaglia. Quel giorno del 1941, in Africa orientale, un Battaglione di Carabinieri si immolò nella difesa, protrattasi per tre mesi, del caposaldo di Culqualber. Alla Bandiera dell’Arma fu conferita una Medaglia d’Oro al Valor Militare. Ancor oggi la benemerita fonda i suoi più alti valori sull’esempio di questi eroi, cercando ogni giorno, di seguirne il solco con impegno e sacrificio, al servizio dei cittadini e della patria. 

 Oggi si celebra anche la “Giornata dell’Orfano”, istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l’Onaomac un concreto momento di vicinanza alle famiglie dei colleghi comparsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento