Cronaca Terracina

Voragine sulla Pontina, quarto giorno di ricerche: dragato il canale

Nessuna taccia ancora dell'imprenditore Valter Donà, inghiottito con la sua auto dal crollo sulla Pontina

Quarto giorno di ricerche a Terracina, per l'imprenditore Valter Donà, ma ancora purtroppo senza esito. I vigili del fuoco, sommozzatori e squadre fluviali, hanno scandagliato ogni punto, dragando il canale dal luogo del crollo, al chilometro 97+700 della Pontina, fino all'imbocco del fiume Sisto. Del 68enne però nessuna traccia. Nei giorni scorsi erano stati solo trovati alcuni oggetti personali dell'uomo, un giubbotto e il suo portafoglio, a poca distanza dal luogo in cui la sua auto è stata inghiottita dalla voragine.

Dopo giorni di infruttose ricerche si possono solo avanzare ipotesi. Forse l'uomo è stato trascinato dalle forti correnti fino al mare oppure è stato travolto da fango e detriti. A nulla sono servite infatti le operazioni dei vigili del fuoco nei canali della zona, a terra e dall'alto per mezzo dell'elicottero Drago che ha sorvolato l'intera area. 

Va avanti intato l'inchiesta della Procura di Latina per disastro colposo. La polizia stradale dovrà acquisire la documentazione relativa alla costruzione dell'infrastruttura, mentre nelle prossime ore, con ogni probabilità, sarà affidato l'incarico a un perito che dovrà svolgere accertamenti e chiarire quali siano state le cause del crollo improvviso dell'arteria viaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voragine sulla Pontina, quarto giorno di ricerche: dragato il canale

LatinaToday è in caricamento