Ammortizzatori in deroga, firmato in Regione l’accordo per il 2016

L’intesa è stata sottoscritta dall’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente e le parti sociali. Con l’accordo per il nuovo anno regolate sia la cassa integrazione che la mobilità in deroga

Buone notizie per i lavoratori pontini e del Lazio: firmato ieri in regione l’accordo sulla gestione degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2016.

L’intesa è stata sottoscritta dall’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente e le parti sociali.

“La Legge di Stabilità - si legge in una nota della Regione - ha disposto anche per il 2016 la possibilità di ricorrere agli ammortizzatori sociali in deroga in attesa della completa attuazione della recente riforma degli ammortizzatori sociali. In particolare per quello che riguarda la cassa integrazione sarà possibile usufruirne per un periodo massimo di tre mesi.

Nell’accordo firmato è stata regolata anche la mobilità in deroga che può essere concessa a coloro che matureranno il requisito per l’accesso alla pensione nel 2016 per un periodo massimo di quattro mesi, più ulteriori due mesi nel caso di lavoratori residenti nelle aree del sud della Regione Lazio”.

Nel 2015 nella Regione Lazio sono state presentate poco meno di 2mila domande di Cassa integrazione in deroga che hanno coinvolto complessivamente circa 20mila lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento