Economia

Dal Parco Nazionale del Circeo al Giardino di Ninfa, le aree protette pontine

Parchi, riserve, paesaggi incontaminati, esempi di rara bellezza troppo spesso dimenticati anche dagli stessi pontini sempre più proiettati fuori dai confini regionali e nazionali

Dal Parco Nazionale del Circeo al Giardino di Ninfa, senza dimenticare il Parco della Riviera d’Ulisse. Quello che vi proponiamo oggi è un veloce viaggio tra “le aree protette” della provincia pontina.

Parchi e riserve naturali, esempi di rara bellezza troppo spesso dimenticati anche dagli stessi pontini sempre più proiettati fuori dai confini regionali e nazionali.

Oltre 20 chilometri di dune che sui affacciano sul mare alternate ad una vasta foresta a quattro laghi costieri, il promontorio con la suggestiva del Monte Circeo, insieme alla Villa di Domiziano, al Borgo di Villa Fogliano e molto altro danno vita al meraviglioso Parco Nazionale del Circeo per un incontro tra storia e natura che lascia senza parole.

Come senza parole lascia il Giardino di Ninfa, tra i 10 più belli del mondo secondo il quotidiano inglese "The Telegraph”. Tolgono il fiato poi i fondali di bellezza indiscussa che camminano al fianco degli antichi vulcani nella splendida Riserva Naturale Isole di Santo Stefano e Ventotene.

Chiudono infine questo tour, tra meraviglie naturali e tracce di storia il Parco dei Monti Arunci, il Lago di Fondi nonchè del Parco della Riviera Di Ulisse che si estende lungo la costa del Golfo di Gaeta e comprende i territori delle aree protette dei comuni di Gaeta, Formia, Minturno e Sperlonga, vale a dire il Parco di Monte Orlando, il Parco di Gianola e Monte di Scauri e il Monumento Naturale Villa di Tiberio e Costa Torre Capovento - Punta Cetarola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Parco Nazionale del Circeo al Giardino di Ninfa, le aree protette pontine

LatinaToday è in caricamento