Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Batteriosi del kiwi, Cusani: “Grave il taglio dei fondi della Regione”

Il presidente della Provincia invita la giunta Polverini a "rivedere al più presto la posizione assunta in bilancio, e di mantenere gli impegni presi con gli operatori di categoria"

È ancora polemica tra la Provincia e la Regione. Sembrano non calmarsi le acque tra i due Enti che negli ultimi giorni non si fanno sconti. Il terreno dello scontro si è spostato ora verso uno dei casi che più ha tenuto banco nei mesi scorsi, la batteriosi del kiwi che sta cancellando le coltivazioni del Lazio e in particolare quelle poste sul territorio pontino.

“Sulla catastrofica situazione che si è creata – afferma il presidente della Provincia di Latina Armando Cusani – la Regione Lazio aveva preso formale impegno di sostenere il comparto con 5 milioni di euro finalizzati a un duplice obiettivo: continuare la ricerca per individuare le forme di lotta nei confronti dell’aggressivo batterio e conferire supporto economico alle imprese interessate. A fronte di questa promessa scopriamo che la Regione Lazio, all’interno del bilancio 2012 ha posto soltanto 500mila euro, invece dei cinque milioni garantiti”.

“Ritengo questo fatto – prosegue il presidente Cusani - una grave ingiustizia nei confronti dei produttori che stoicamente resistono nell’attesa di un aiuto concreto da parte della Regione Lazio, ma che rischiano di chiudere le loro aziende da un giorno all’altro; infatti, sono centinaia gli ettari già espiantati dalle piante di kiwi. L’invito che posso formulare nei confronti della Regione Lazio è di rivedere al più presto la posizione assunta in bilancio, e di mantenere gli impegni presi con gli operatori di categoria e le associazioni locali all’indomani delle diverse riunioni, che si sono svolte nei mesi passati”.

"E’ chiaro che il presidente della Provincia di Latina non potrà che essere al fianco di tutti gli agricoltori di kiwi interessati al problema, e disponibile a fornire ogni sostegno che rientra nelle competenze dell’Ente” ha concluso il presidente della Provincia.

C’è da rilevare nel dettaglio che il kiwi in provincia di Latina è coltivato su 900 ettari e il 90% della produzione oggi è compromessa dalla batteriosi, che ha ridotto del 40% gli impianti. Gravissimi, come è logico immaginare, i danni economici che ammontavano a metà dello scorso mese di maggio a 60 milioni di euro, con l’80% delle piante della varietà Gold infettate su un’area di circa 400 ettari.

La situazione è davvero molto grave se si pensa che secondo un report della Coldiretti, il kiwi della provincia di Latina rischia di scomparire se non si individua al più presto una strategia medica, mentre decine di aziende vocate esclusivamente alla coltivazione dell’actinidia sono prossime al fallimento, e tanti lavoratori stagionali rischiano di rimane disoccupati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Batteriosi del kiwi, Cusani: “Grave il taglio dei fondi della Regione”

LatinaToday è in caricamento