Economia

Poste nell’occhio del ciclone, uffici chiusi in tutta la provincia

La denuncia di Cgil Slc: "Sedi chiuse e personale messo in ferie d'ufficio con la scusa di problemi tecnici. Una scorretta gestione del servizio anche nei confronti dei clienti"

Scoppia il caso Poste nella provincia di Latina. La bufera era nell’aria da qualche tempo, ma la pazienza dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali sembra ormai arrivata al culmine.

La scintilla che ha innescato la bomba sono state le continue chiusure degli uffici postali avviate su tutto il territorio provinciale. La denuncia è arrivata dalla Cgil Slc: “Con la solita nota, problemi tecnici, si maschera invece la collocazione del personale in ferie d’ufficio, le stesse che non si riescono a godere perché si riscontrano carenze strutturali e di organico”.

La soluzione che viene proposta dalla sigla sindacale è quella di aprire un tavolo con i vertici della direzione. Appare ormai intollerabile la continua violazione delle regole e delle norme contrattuali da parte di questi ultimi, che si aggiunge ad una non corretta gestione del personale e della qualità dei servizi forniti ai clienti.

La speranza della Cgil Slc è che ancora una volta la richiesta non cada nel vuoto, dal momento che “nella distribuzione e recapito si pagano scelte scellerate per le province – fanno sapere dal sindacato -, dove a novembre non è praticamente arrivata la consueta copertura di personale a garantire le varie assenze sulle zone di distribuzione e si continua a collocare il personale in ferie d’ufficio per smaltire cronici residui".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste nell’occhio del ciclone, uffici chiusi in tutta la provincia

LatinaToday è in caricamento