Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia

Crisi, cassa integrazione: a Latina la maglia nera per il numero di ore

Ad ottobre aumentano le ore rispetto a settembre segnando un +75,3%; male anche la situazione nel lungo periodo: nell'arco gennaio-ottobre 2012 sale la cig del 18% rispetto al 2011

Peggiora senza sosta la situazione occupazionale nella provincia di Latina. Il quadro che merge dal mensile rapporto della Uil, sui dati relativi alla cassa integrazione e agli occupati sia a livello nazionale che provinciale, rappresenta un momento allarmante per la realtà pontina.

Cresce il numero di ore di cassa integrazione nel mese di ottobre se raffrontato con settembre di quest’anno, ma anche il trend del periodo gennaio-ottobre 2012 non lancia segnali positivi se confrontato con lo stesso periodo del 2011.

"I dati elaborati dalla UIL relativamente alla Provincia di Latina per il mese di ottobre 2012, – spiega Luigi Garullo Segretario Generale UIL Latina -, evidenziano purtroppo un deciso peggioramento della situazione, con una forte accelerazione dell’utilizzo delle ore di cassa integrazione”.

“Per il mese di ottobre 2012 infatti , registriamo un totale di 849.223 ore di cig complessivamente utilizzate, con un aumento del 75,3% rispetto alle 484.457 ore di cassa integrazione utilizzate nel precedente mese di settembre, assegnando a Latina la maglia nera del Lazio con il peggior dato percentuale”.

Entrando nello specifico diminuisce la cassa ordinaria che passa dalle 290mila del settembre 2012 alle 165mila di ottobre, ma aumentano quelle della straordinaria (dalle 110mila di un mese fa alle 397mila di oggi) e quella in deroga ( che passa dalle 83mila di settembre alle 285mila di ottobre).

“Le ore di cassa integrazione ordinaria diminuiscono del -43% - commenta ancora Garullo -, mentre assistiamo ad un boom di utilizzo delle ore di cassa straordinaria con un +260,7% , così come quella in deroga che aumenta del +241,4%; questo significa che soffrono maggiormente i comparti industriali”.

“Siamo chiaramente in una situazione molto difficile – commenta ancora Garullo – anche perché se paragoniamo i dati dell’intero periodo gennaio-ottobre 2011, con lo stesso periodo 2012 , ci accorgiamo che l’aumento della cassa integrazione, misurata appunto sul lungo periodo è del +18%, e questo vuol dire che siamo ancora in un trend di peggioramento da cui non riusciamo ad uscire”

“Il numero di lavoratori posti in cassa integrazione a ottobre – aggiunge ancora Garullo – rompe la soglia delle 5000 unità, contro le circa 2.900 di settembre, con un aumento di oltre 2100 unità rispetto a settembre.”

“Ad aumentare le preoccupazioni per la difficile fase economica, è il vuoto di governo che si è determinato nella regione Lazio, e più complessivamente l’attenzione della politica in generale, oramai di fatto concentrata su una campagna elettorale che si protrarrà fino ad aprile del prossimo anno, non lasciando spazi per confronti sui problemi dell’occupazione e del lavoro, temi che avrebbero invece necessità di interventi urgentissimi sia nell’immediato , sia in termini di programmazione e prospettiva.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, cassa integrazione: a Latina la maglia nera per il numero di ore

LatinaToday è in caricamento