Terracina: ecco il “Cassetto Tributario”, la piattaforma digitale per pagare le tasse online

L’iniziativa presentata nel corso di una conferenza. Sindaco Procaccini: “Un passaggio importante perché consente di semplificare il rapporto tra cittadino e Comune, riducendo i costi, eliminando la possibilità di errore e riducendo l’eventualità di pagamenti ritardati”

Comune di Terracina

Arriva a Terracina il “Cassetto Tributario”, una piattaforma digitale che permette al contribuente di assolvere online a tutti gli adempimenti fiscali afferenti l’Ente Comunale e di avere costantemente sotto controllo la propria situazione nei confronti del Comune.

Ieri la presentazione nel corso di una conferenza stampa del nuovo strumento online per il quale è prevista l’iscrizione sul portale online e che consente di evitare file, sottostare a orari rigidi di apertura di posta e banche, di risparmiare tempo e denaro per le commissioni e gli spostamenti. 

Presenti alla conferenza il sindaco Procaccini, Giampiero Negossi dirigente del Dipartimento Finanziario, Quirino Maragoni, capo del settore Entrate del Comune e Stefano Ciocca, responsabile della società Mercurio Service che ha curato la parte tecnologica del servizio. 

“Si tratta di un passaggio molto importante perchè consente di semplificare enormemente il rapporto tra cittadino e Comune, riducendo i costi di pagamento e di riscossione, eliminando la possibilità di errore in sede di compilazione della modulistica tributaria e di ridurre l’eventualità di pagamenti ritardati per dimenticanza, con annesse penali - ha sottolineato il primo cittadino -. In questo modo il gettito è più certo e regolare e si eliminano ulteriori fastidi e costi a carico dei contribuenti. 

Sono molto più propenso a pensare –prosegue il sindaco – che il mancato pagamento dei tributi sia spesso dovuto alla incredibile mole di scadenze e di burocrazia che si trovano a dover fronteggiare i cittadini più che ad una oggettiva volontà di evasione. Per questo il ‘Cassetto Tributario’, che funziona grazie alla combinazione codice fiscale, email e cellulare, ha previsto un sistema di alert sul telefonino per ricordare la scadenza nonché l’addebito automatico sul proprio conto corrente preimpostato. 

Desidero ringraziare - ha detto ancora Procacini - l’assessore al Bilancio Danilo Zomparelli (assente perchè colpito da un grave lutto familiare n.d.r.) per il suo lavoro e per aver sostenuto questa scelta, il Dipartimento finanziario comunale guidato dal dottor Negossi e la società Mercurio Service per l’alta professionalità”. 

“Siamo convinti – ha poi concluso il sindaco– che stiamo fornendo un servizio molto utile che i cittadini apprezzeranno perché desideriamo eliminare tutti quei fastidi e costi accessori che essi devono sopportare, oltre all’onere di pagare il tributo. Il ‘Cassetto Tributario’ rientra a pieno titolo in quella serie di iniziative come il riordino delle utenze e dei costi idrico-energetici appena realizzato che mirano a ristabilire equità, legalità, riduzione e razionalizzazione dei costi che produrranno effetti benefici già nel medio termine”. 

Il servizio è attualmente attivo per il pagamento della TARI 2017, ma sarà via via implementato con tutti gli altri tributi locali quali IMU e TASI. Si può pagare online con  l’F24 e carta di credito o stampare i modelli e utilizzare i canali tradizionali. Per registrarsi al portale è sufficiente andare sull’home page del sito del Comune di Terracina e cliccare su Cassetto Tributario.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento