Chiusura Coop a Terracina, tavolo in Regione. Forte: “Una risposta alle istanze dei lavoratori”

Il tavolo convocato per la giornata di venerdì. Il punto vendita sull’Appia chiuso dalla giornata di lunedì. Il consigliere del Pd: “L’idea è quella di individuare un percorso alternativo alla chiusura”

E’ stato convocato per la giornata di domani, venerdì 13 novembre, un tavolo in Regione dopo l’annuncio da parte della Unicoop Tirreno della chiusura alle vendite della Coop di Terracina a partire da lunedì 13 novembre.  

Sarà sabato 11 novembre dunque l’ultimo giorno di apertura del punto vendita. Una decisione che, ha spiegato la stessa Unicoop Tirreno è "conseguenza del protrarsi di perdite di gestione non più sostenibili alla luce degli obiettivi di risanamento che la Cooperativa si è assegnata con il proprio piano industriale".

E proprio in virtù dell’imminente chiusura e dell’oscuro futuro dei 32 dipendenti che è stato convocato il tavolo per domani a Roma. 

“La Regione scende in campo in prima persona a tutela dei lavoratori del punto vendita Unicoop di Terracina per scongiurare i 32 licenziamenti attraverso l’individuazione di una soluzione alternativa” ha commentato il consigliere regionale del Partito Democratico Enrico Forte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La convocazione da parte dell’amministrazione regionale e dell’assessore al lavoro Lucia Valente di un tavolo regionale attorno al quale far sedere rappresentanti sindacali e azienda, tavolo che si terrà venerdì 10 novembre, - sottolinea Forte - è la prima concreta e tempestiva risposta alle legittime istanze dei dipendenti. L’idea è quella di individuare un percorso alternativo alla chiusura del punto vendita esaminando le eventuali proposte di acquisizione dell’attività da parte di gruppi già affermati nel settore alimentare, ipotesi che consentirebbe di salvaguardare i 32 posti di lavoro”.   

L'intervento del sindaco Procaccini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento