rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Chiude la Sapa, il Comune di Priverno al fianco dei lavoratori

L'amministrazione domani parteciperà al Consiglio intercomunale presso lo stabilimento di Fossanova; chiesto anche un tavolo interministeriale. Il sindaco Delogu lo scorso 12 maggio in piazza con i dipendenti

Scende in campo al fianco dei lavoratori e ribadisce ancora un volta il suo “no” alla chiusura della Sapa di Fossanova che rischia di mandare a casa oltre 200 persone tre dipendenti e indotto.

È il Comune di Priverno – il cui sindaco lunedì 12 maggio aveva partecipato alla manifestazione davanti la sede di Unindustria – che domani alle 10 parteciperà al Consiglio intercomunale che si terrà presso lo stabilimento di Fossanova.

“Il Consiglio Comunale di Priverno all'unanimità esprime la più ferma contrarietà alla decisione di avviare la procedura di mobilità per cessazione assunta dalla SAPA S.p.A. e ribadita nel tavolo di confronto sindacale tenutosi nella sede di Unindustria il 12 maggio 2014” si legge nella risoluzione adottata.

Una decisione “che appare ingiustificata poiché non tiene conto della situazione produttiva e finanziaria del sito di Fossanova, della professionalità del personale ivi impiegato, né dell'efficienza della dotazione strumentale e degli impianti” e che “appare tanto più drammatica se si considera che coinvolge ben 136 dipendenti e divengono più di 200 persone se si considera anche l'intero indotto.

Pertanto il Consiglio esprime la più piena solidarietà nei confronti dei dipendenti, di tutte le persone interessate e delle loro famiglie. Allo stesso tempo, il Consiglio si dichiara disponibile a:

- sostenere tutte le legittime forme di rivendicazione e protesta che verranno poste in essere dai lavoratori e dalle rappresentanze;

- attivare tutti i canali istituzionali e la collaborazione con altri Enti per scongiurare la chiusura dello stabilimento o trovare soluzione alternative che consentano di garantire l'occupazione delle maestranze.

Si ravvisa, in particolare, la necessità e l'urgenza di attivare un tavolo interministeriale al fine di esperire ogni azione ritenuta utile alla positiva definizione della vertenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la Sapa, il Comune di Priverno al fianco dei lavoratori

LatinaToday è in caricamento