Economia

Consorzio di Bonifica, le rassicurazioni: “Pagate due delle 4 mensilità arretrate”

Ieri l'incontro con le Rsa e i sindacati. Nella prossima settimana, ha assicurato l'Ente "sarà corrisposta la terza mensilità arretrata e poi dal mese di aprile ci si avvierà verso una regolarizzazione del pagamento degli stipendi e dei fornitori"

Buone notizie per i lavoratori del Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino arrivano dall’Ente che nella giornata di ieri ha incontrato le R.S.A. ed i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil. 

Il Consorzio, come già anticipato nel precedente incontro con i sindacati, ha fatto sapere di aver proceduto nei giorni scorsi al pagamento di due delle quattro mensilità arretrate. “Nella prossima settimana - ha poi assicurato - sarà corrisposta ai dipendenti la terza mensilità arretrata e poi, progressivamente, dal mese di aprile, ci si avvierà verso una regolarizzazione del pagamento degli stipendi e dei fornitori” 

“Ciò avviene - si legge in una nota dell’Ente - grazie alla riscossione e relativo incasso dei ruoli di bonifica ed irrigazione emessi dal Consorzio negli ultimi mesi del 2015 ed al riconoscimento, da parte della Regione Lazio, del ruolo svolto dal Consorzio nelle attività di gestione e manutenzione delle opere, degli impianti e delle attività inerenti la difesa del suolo, dopo cinque lunghi anni nel corso dei quali  era stata praticamente ignorata l’esistenza stessa dell’Ente.

Tale riconoscimento comporterà il trasferimento al Consorzio di un terzo del debito accertato per le attività sopra citate e  svolte nel periodo 2011-2015”.

“Il Consorzio ha inoltro posto in essere una serie di azioni volte al recupero degli ingenti crediti maturati nei confronti della contribuenza ed adottato atti regolamentari ed amministrativi finalizzati ad un efficientamento dei servizi forniti. Di tutto si è ampiamente discusso con le rappresentanze sindacali, illustrando nel dettaglio i provvedimenti adottati e spiegandone le ragioni.

Eventuali possibili ma non auspicabili ritardi di pochi giorni nell’accreditamento degli stipendi ai dipendenti che potrebbero derivare esclusivamente dai necessari adempimenti amministrativi e delle tesorerie; la certezza del pagamento non deve pertanto essere messa in discussione” ha poi concluso il Consorzio che ha ringraziato “tutti i dipendenti per la diligenza con la quale hanno continuato a garantire i servizi forniti ed a prestare la propria opera, pur nella situazione di disagio determinatasi a causa del mancato pagamento degli stipendi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio di Bonifica, le rassicurazioni: “Pagate due delle 4 mensilità arretrate”

LatinaToday è in caricamento