Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

“Consorzio di Bonifica al collasso”: proclamato lo sciopero

Lo sciopero dei lavoratori proclamato dai sindacati per il 3 novembre: “L'attuale condizione finanziaria, ormai non riconducibile ad una situazione transitoria né straordinaria, bensì strutturale, vede l'Ente di Bonifica al collasso”

Sciopero dei lavoratori del Consorzio di bonifica il 3 novembre prossimo. A proclamarlo i sindacati Fai-Cisl, Flai-Cgil e Filbi-Uil del Lazio e Territoriali di Latina.

Diversi i motivi che hanno portato allo sciopero, come spiegano le stesse organizzazioni sindacali in una nota: “il perdurare della grave situazione finanziaria del Consorzio di Bonifica dell'Agro Pontino non consente il pagamento delle retribuzioni spettanti ai lavoratori (ad oggi le mensilità spettanti e non erogate sono 4 oltre alla 14° mensilità ed il rimborso, per quanti aventi diritto, delle somme relative alla dichiarazione reddituale), il pagamento dei fornitori, di effettuare gli interventi di manutenzione alle auto di servizio ed ai mezzi d'opera e di conseguenza di garantire neppure i servizi essenziali ai consorziati né di intervenire in presenza di allerta meteo".

"L'attuale condizione finanziaria, ormai non riconducibile ad una situazione transitoria né straordinaria, bensì strutturale, vede l'Ente di Bonifica al collasso con ricadute gravissime per la tutela del Territorio, il personale occupato, l'economia agro-alimentare pontina, l'indotto e più in generale l'intero tessuto sociale ed economico della Provincia con inevitabili drammatiche conseguenze”.

Per martedì 3 novembre è in programma dunque una manifestazione a Latina davanti la Sede del Consorzio di Bonifica dell'Agro Pontino, in Corso Matteotti e un corteo che poi raggiungerà la Prefettura.

“In caso di mancati concreti atti a soluzione della vertenza - proseguono ancora i sindacati -, si riservano di intraprendere ulteriori iniziative, ivi compresa la proclamazione dello sciopero ad oltranza”. Proclamata anche un’assemblea permanente, non in orario lavorativo, del personale dipendente e relativo presidio nel piazzale antistante gli uffici di corso Matteotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Consorzio di Bonifica al collasso”: proclamato lo sciopero

LatinaToday è in caricamento