menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, lavoratori del commercio e turismo ancora senza sussidio

La denuncia della Uiltucs: "Troppi ritardi da parte dell'Inps nell'esaminare le pratiche, situazione drammatica"

Un appello per i lavoratori del settore turismo, commercio e servizi che non hanno ancora ricevuto i sussidi previsti. A lanciarlo è il segretario della Uiltucs Gianfranco Cartisano che denuncia come, a differenza che in altre realtà, a Latina ci sono ritardi da parte dell’Inps nella lavorazione delle pratiche grazie alle quali è possibile ottenere il pagamento.

“Come Uiltucs Latina sentiamo il dovere di denunciare – scrive - lo stato attuale dei tantissimi lavoratori del nostro comparto, una situazione gestita sino a pochi giorni fa, visto il lavoro andato avanti in alcuni casi sino alla metà del mese di marzo, concretizzato con il pagamento da parte delle aziende con un pezzo  di stipendio, oggi  esaurito. Noi abbiamo attuato tutti i percorsi previsti, i professionisti delle aziende hanno già completato da tempo il loro lavoro, purtroppo manca l'ultimo tassello finale, la lavorazione delle pratiche da parte dell'Inps di Latina. Insieme alle migliaia di lavoratori che attendono il sussidio chiediamo di fare presto: questa situazione emergenziale ha lasciato senza stipendio i lavoratori e la sede Inps deve dare risposte rapide e tempi certi. Come categoria interesseremo sua il Prefetto prima che sia troppo tardi. Non c'è fase 2 né ripresa – conclude Cartisano - se non arrivano i soldi tanto attesi, bisogna fare presto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento