Coronavirus, dieci milioni di euro per i sistemi florovivaistico e lattiero-caseario del Lazio

Lo stranziamento deliberato dalla Regione a favore dei due comparti produttivi

L'assessore Enrica Onorati

Contributi in arrivo anche per i sistemi florovivaistico e lattiero-caseario. La Giunta Zingaretti ha approvato una delibera di prime misure urgenti stanziando 10 milioni di euro. La somma, destinata alle aziende coinvolte dalla crisi determinata dall'emergenza da Covid-19, sarà ripartita in 5 milioni di euro per il settore florovivaistico e 5 milioni di euro per la produzione del latte bovino e bufalino. Ogni azienda agricola potrà ricevere, in regime de minimis, un importo che sarà determinato in modo proporzionale al fatturato dell'annualità precedente, nel caso delle florovivaistiche, e del numero di capi allevati, per il comparto del latte, sino a un massimo possibile di 5mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come Regione – spiega l'assessore all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali Enrica Onorati - da un lato abbiamo chiesto al Governo di inserire misure e sostegni nel decreto previsto per aprile, e dall'altro abbiamo subito lavorato per rimodulare le nostre risorse, cercando di adottare in tempi celeri gli strumenti necessari a sostenere economicamente il sistema produttivo laziale. Il settore agroalimentare ha dimostrato, mai come in questo periodo, di essere fondamentale e necessario alla sopravvivenza di un intero Paese. Anche il settore florovivaistico non può esser dimenticato, in un periodo in cui avrebbe prodotto in tempi normali circa il 70% del proprio fatturato. Siamo tutti chiamati ad affrontare una prova unica nella storia, le istituzioni pubbliche ci sono e ci saranno per accompagnare la ripresa e non lasciare indietro nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento