Crisi, cassa integrazione: ripartire dalla trasparenza e dalla legalità

La proposta della consigliera regionale Giancola: "Ripartire da un sistema di legalità e controllo e approdare a un modello di ricostruzione del welfare"

Si torna a parlare di cassa integrazione e di crisi occupazionale nella regione Lazio e nella provincia di Latina, e questa volta a farlo è la consigliera regionale pontina della lista Per il Lazio, Rosa Giancola.

“La cassa integrazione in deroga avrà copertura fino al 30 giugno prossimo. Così è stato stabilito da un accordo sugli ammortizzatori sociali raggiunto nei giorni scorsi tra associazioni datoriali e parti sociali. Ma la cronica mancanza di fondi e la difficoltà della situazione attuale impongono una riflessione che vada oltre l’emergenza e che affronti il problema del lavoro, della disoccupazione e delle crisi aziendali in una prospettiva a lungo termine, che parta da un sistema di legalità e controllo e approdi a un modello di ricostruzione del welfare e del tessuto economico della regione”.

Queste le parole della Giancola che analizza il problema dell’occupazione e degli ammortizzatori sociali nella regione e lancia l’idea del “bilancio delle competenze delle imprese” insieme alla proposta di un tavolo interassessorile che prenda in carico le situazioni aziendali a rischio prima che producano danni irreparabili e allarme sociale, nell’ottica che “le crisi vanno governate e non rincorse”.
“Il mio impegno prioritario in questi difficili mesi trascorsi in Consiglio regionale – spiega Rosa Giancola - è stato quello ascoltare il territorio, dai lavoratori alle imprese fino all’universo delle associazioni. Ho toccato con mano le crisi aziendali che si moltiplicano e le situazioni drammatiche di migliaia di lavoratori della provincia, ma anche le straordinarie eccellenze pontine costellate di imprese sane e virtuose. La situazione del lavoro va allora riformata a partire da un sistema di legalità, che deve pretendere assoluta trasparenza e certezza nei bilanci delle imprese che richiedono di accedere agli ammortizzatori sociali”.

Il punto di partenza è il dato di 17 milioni di ore di Cig registrate nel Lazio nel primo trimestre del 2013, 1,6 milioni in provincia di Latina. “E’ una coperta troppo corta – aggiunge Rosa Giancola – che prima o poi farà implodere il sistema Inps, a cui attingono tutti, lavoratori e imprese. Il primo passo è quindi verificare i bilanci delle aziende e la regolarità dei versamenti nel fondo Inps per gli ammortizzatori sociali. Un’azione questa a tutela non solo dei lavoratori ma anche delle imprese sane che costituiscono l’ossatura reale del nostro sistema economico. Lo Stato deve pretendere legalità e trasparenza nei bilanci delle imprese che chiedono gli aiuti pubblici, ma deve al contempo essere in grado di intervenire sulle crisi aziendali prima che sia troppo tardi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco allora la proposta di un bilancio delle competenze che consente da una parte di certificare le risorse e le potenzialità dell’universo delle piccole e medie imprese del Lazio indirizzando le riconversioni industriali, dall’altra di creare, per i lavoratori da ricollocare, percorsi formativi mirati e realmente orientati alle esigenze del mercato. “Finora si è erogata formazione a pioggia senza una reale analisi delle necessità del mercato e delle competenze dei lavoratori. La questione dell’occupazione e dello sviluppo economico – spiega ancora la consigliera Giancola – va affrontata poi in un tavolo interassessorile permanente in Regione, che coinvolga i settori delle attività produttive, del lavoro e della formazione in un ampio lavoro di programmazione e analisi delle situazioni del territorio. Io voglio rappresentare tutti, lavoratori e imprenditori. Ma tutti devono comprendere il valore del dialogo con le istituzioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

Torna su
LatinaToday è in caricamento