Economia

Commercio, punto di non ritorno: una sinergia per uscire dalla crisi

La proposta dell'Ascom Confcommercio che avanza l'idea di un incontro con le altre associazioni per trovare iniziative da presentare al Comune

Una sinergia per uscire dalla crisi. Un’unione di intenti tra tutte le associazioni, anche quelle nate spontaneamente tra i cittadini, per proporre e trovare soluzioni per risollevare e rilanciare il settore del commercio assediato dal difficile momento economico che l’intero Paese sta vivendo.

Un periodo in cui tutti gli indicatori economici registrano i dati più cupi sulla chiusura delle attività commerciali, sull’andamento calante dei consumi, sulla perdita del potere d’acquisto delle famiglie, sull’aumento della pressione fiscale sulle imprese, sulla disoccupazione giovanile ai livelli più alti, oggi più di ieri occorre umiltà, spirito di servizio e voglia di fare con spirito costruttivo ed unitario.

“L’Ascom Confcommercio di Latina – dichiara il presidente Italo Di Cocco - ha proprio nella voglia di fare e di proporre la propria caratteristica principale. Lo abbiamo fatto incalzando l’amministrazione comunale sulla problematica dei parcheggi e della viabilità; lo abbiamo fatto nel rivendicare la corretta applicazione della  Tassa sulle insegne e la Pubblicità, impegnando la società Dogre ad un serrato confronto che si sta sviluppando ancora in questi giorni e non è ancora concluso; l’abbiamo fatto infine richiamando l’attenzione delle forze politiche sulla nuova tassa Tares, organizzando nel mese di febbraio la consegna simbolica delle chiavi ai Sindaci in una manifestazione che aveva come slogan “Se chiudono le imprese chiude il paese”.

Dobbiamo dare atto che spesso abbiamo trovato l’amministrazione comunale di Latina al nostro fianco ed interlocutori sensibili a recepire le nostre proposte.

Dunque – conclude il Presidente Italo Di Cocco - nello spirito unitario che ci contraddistingue e nella ricerca delle soluzioni per uscire dalla fase difficile che stiamo attraversando ci faremo promotori nelle prossime settimane di un incontro tra tutte le associazioni di strada che si sono costituite tra gli operatori commerciali di Latina, per concordare le iniziative da proporre unitariamente all'amministrazione comunale.

Lo facciamo consapevoli come siamo del diverso grado di rappresentanza e di responsabilità tra le associazioni di categoria – che sono portatrici di interessi generali e diffusi e dunque svolgono la loro attività impegnandosi nella soluzione di problematiche di carattere generali che riguardano i tributi, le tasse, gli orari, la programmazione commerciale ecc. – e le associazioni che si costituiscono per  contribuire alla organizzazione di eventi ed iniziative per vivacizzare e rendere più attraenti le strade e le Piazze della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio, punto di non ritorno: una sinergia per uscire dalla crisi

LatinaToday è in caricamento