Supermercati Sigma, la Uiltucs a tutela dei 350 dipendenti a rischio

Obiettivo della sigla sindacale, salvaguardare i lavoratori: "Vogliamo appellarci alla curatela fallimentare Midal ed al giudice incaricato". Il 26 novembre in programma un'assemblea

Tiene banco in questi giorni la vicenda dei supermercati Sigma, dopo l’epilogo amaro dell’incontro in Provincia dello scorso giovedì 8 novembre.

I 350 dipendenti che rischiano di perdere il loro posto di lavoro sono in cerca di chiarezza e la situazione sta diventando ormai insostenibile. Al loro fianco scende anche la Uiltucs la quale ricorda come i lavoratori “escono già dalla brutta esperienza Midal" quando la società in breve tempo ha chiuso tutti i punti vendita pontini “a causa della spregiudicata e contestata gestione".

"A distanza di un anno si trovano a vivere la stessa condizione, essere disoccupati senza un contratto di lavoro” commenta la sigla sindacale in una nota.

“I lavoratori impiegati nei supermercati Sigma – continua - chiedono risposte sulla delicata situazione di allarme che si sta creando da giorni nei supermercati a causa del recesso dei contratti di locazione al gruppo Sigma Prime”.

Come Uiltucs Uil, ribadisce il sindacato “vogliamo appellarci alla curatela fallimentare Midal ed al giudice incaricato in nome e per conto dei lavoratori Sigma e dei servizi terziarizzati e delle proprie famiglie dicendo che con la chiusura delle unità produttive cadrebbero nel baratro della disoccupazione tantissimi lavoratori in un momento di assoluta contrazione occupazionale come quella che ancora prevale nella nostra provincia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto per il prossimo 26 novembre è in programma un’assemblea con tutti i lavoratori; “l'auspicio – conclude la Uiltucs - è quello che in presenza di una emergenza sociale così evidente la curatela fallimentare faccia prevalere il senso di responsabilità a tutela dei lavoratori e delle proprie famiglie, cercando ipotesi, progetti ed ipotesi immediate che diano continuità, tutte finalizzate alla salvaguardia occupazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale nello studio di una professionista, arrestato un giovane di 21 anni

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • Coronavirus Latina: dopo due giorni a zero, un nuovo caso in provincia. Calano i ricoverati

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

  • Coronavirus: un solo caso in provincia, 11 nel Lazio con 72 guariti in 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento