Economia

Diabrotica del mais, un incontro in Regione per fare chiarezza

Fissato per martedì 20 dicembre la riunione tra Coldiretti e l'assessore all'Agricoltura Birindelli per discutere le misure per la prevenzione contro la diffusione del batterio killer

È stato fissato per martedì 20 dicembre la riunione tra la Coldiretti e la Regione per discutere e analizzare il problema della “diabrotica” del mais in alcune zone della provincia pontina. La richiesta era stata lanciata nella giornata di ieri a fronte di uno stato di malessere e di preoccupazione dopo l’allarme lanciato dalla stessa Regione.

“Dopo l’iniziativa che nei giorni scorsi si è tenuta a Sermoneta – argomenta il direttore della Coldiretti di Latina Saverio Viola – è importante trovare un momento di confronto con il quale chiarire i contorni di una vicenda che mette a rischio moltissime aziende agricole del territorio”.

“Le quasi 1.000 imprese coinvolte dalla intimazione dello stop produttivo del mais, che ricadono ben oltre il territorio delimitato sugli interi comuni di  Sermoneta, Cisterna, Latina e Sezze, fino a giungere in alcuni casi a Pontinia e Terracina, meritano di conoscere le prossime tappe di una problematica che le mette concretamente a rischio. Infatti – aveva dichiarato Viola - le lettere della Regione Lazio nelle quali si invitava, impropriamente, a non coltivare più mais, stanno creando tanto grandi quanto inutili allarmismi tra gli imprenditori”.

Ricordiamo che le misure fitosanitarie proposte dalla Regione sono: l’attuazione di una rotazione delle colture per un triennio per le zona focolaio, e la rotazione biennale delle coltivazioni di mais per quelle tampone.

Per questo si chiedeva all’assessore all’Agricoltura Birindelli un confronto per porre in essere le prossime fasi legate certamente alla prevenzione ma anche alle eventuali misure da attuare per dare risposte in termini remunerativi delle aziende per i danni causati dall’insetto.

E la risposta della Regione Lazio non si è fatta attendere fissando per martedì prossimo l’incontro. “Auspichiamo che si trovino a stretto giro le giuste risposte per le imprese agricole che rischiamo di subire danni pesanti. Proprio questo  – sottolinea il presidente di Coldiretti Latina Carlo Crocetti – è il nostro
obiettivo prioritario e in questa direzione tenteremo sin da martedì di ottenere prime concrete risposte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diabrotica del mais, un incontro in Regione per fare chiarezza

LatinaToday è in caricamento