Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Disoccupazione, nel 2012 in oltre 26mila hanno perso il lavoro

Numeri sconcertanti diffusi dalla Uil di Latina che chiede un incontro urgente con il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

Oltre 26mila persone hanno perso il lavoro nel 2012 nella provincia pontina. Un dato sconcertante che non può non fra riflettere e spingere ad interventi concreti.

Sono questi i dati diffusi dalla Uil di Latina che si dice disponibile ad un incontro con Governo e Regione Lazio non solo per la ridefinizione delle regole per la concessione degli ammortizzatori in deroga, ma anche per un’eventuale modifica dei criteri di intervento, ribadendo comunque la “necessità che gli strumenti di tutela vadano comunque garantiti a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici che in questo momento non hanno altri strumenti di sostegno al reddito, che andranno comunque garantiti anche attraverso modalità diverse da concordare e da finanziare nel più breve tempo possibile, anche alla luce di una situazione che per la provincia di Latina risulta essere davvero critica.”

“Basti pensare – continua Garullo – che nella sola provincia di Latina, l’Inps ha ricevuto nel 2012 ben 15.944 (contro le 13.848 del 2011)  richieste di disoccupazione ordinaria, alle quali si aggiungono ben 10.692 richieste di disoccupazione con requisiti ridotti, cioè di quei lavoratori che hanno lavorato solo per un breve periodo e non possono quindi accedere alla disoccupazione ordinaria con una copertura economica di almeno 8 mesi, questo vuol dire – aggiunge ancora Garullo -  che nel solo anno 2012, un numero record di 26.636 lavoratori, hanno perso a vario titolo il proprio posto di lavoro, sia esso a tempo determinato oppure indeterminato.”

“A questi numeri – insiste Garullo - si aggiungono, sempre per la sola provincia di Latina, anche quelli del settore agricolo, che ovviamente è un settore che registra un’alta percentuale di stagionalità, ma che pur tuttavia ha totalizzato nel 2012, un totale di 9.230 disoccupazioni agricole, contro le 8.425 del 2011, mettendo in evidenza, al netto della stagionalità, un trend di sofferenza del comparto.”

“Questa –conclude Garullo – è la cruda realtà del nostro territorio, numeri da far venire i brividi, queste sono le ragioni che ci hanno indotto a chiedere unitamente a Confindustria Latina un incontro con il presidente della regione Zingaretti, rispetto al quale, purtroppo non riceviamo ancora alcun tipo di riscontro.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disoccupazione, nel 2012 in oltre 26mila hanno perso il lavoro

LatinaToday è in caricamento