Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

E-commerce, piccole e medie imprese: incontro della Confesercenti

Terza edizione di "Innova PMI - Forum Impresa ed Innovazione. E-commerce? Parliamone" organizzato da Confesercenti di Latina con la Camera di Commercio Industria ed Artigianato

Le potenzialità dell’e-commerce, ma anche tutti i suoi aspetti normativi e gestionali. Di questo si è parlato durante la terza edizione di “Innova PMI – Forum Impresa ed Innovazione. E-commerce? Parliamone” organizzato dalla Confesercenti di Latina con la Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Latina.

Nell’incontro è stato approfondito, in particolare, quali sono essere i passi da seguire per avviare un negozio on-line ovvero gli elementi essenziali quali il software gestionale, la strategia di web marketing ed aspetti legati alla presenza dell’impresa sui social network, diventati ormai indispensabili per qualsiasi attività di commercio e di vendita di servizi on-line.

L’argomento principe della giornata è stato l’approccio strategico che le imprese dovrebbero adottare e fare proprio per iniziare ad intraprendere attività di business on-line. Su questa tematica l’associazione si sta operando molto per dare nuova spinta alle imprese locali.

“La potenzialità dell’e-commerce è quella di abbattere le barriere territoriali – spiega la Confesercenti -: basti pensare che tramite questo strumento qualsiasi impresa potrebbe trovare un bacino di utenza potenzialmente distribuito in ambiti territoriali che vanno di gran lunga oltre i tradizionali bacini di utenza. Potenzialmente si potrebbe arrivare a fare vero e proprio commercio internazionale”.

Durante la giornata si è parlato, poi, anche di finanziamenti a fondo peduto. “Purtroppo oggi non si ravvisano finanziamenti a fondo perduto specifici per l’e-commerce ma esistono altre forme di finanziamento che possono essere utilizzate per portare l’innovazione dell’e-commerce in azienda. E-commerce è quindi un fattore che deve essere necessariamente considerato come risposta a problematiche di lotta alla crisi economica legata alla congiuntura  che il nostro sistema economico sta vivendo. Una risposta che consente di generare nuove opportunità di business e raggiungere nuovi potenziali clienti”

“Una potenzialità maggiore è riservata - ad avviso degli esperti e dei tecnici della Confesercenti - più alle imprese e agli esercizi commerciali già presenti nel territorio rispetto alle nuove start-up che si decidono di avviare per effettuare attività e-commerce, per il semplice motivo che in questo caso si sta parlando di attività commerciali già presenti e strutturate e per cui l’investimento, che se anche rispetto ai tempi passati risulta molto più contenuto, è più facile da assorbire in termini finanziari. L’Associazione comunica di aver messo a punto un pacchetto completo per l’e-commerce che prevede: assistenza tecnica commerciale ed informatica, formazione, adempimenti burocratici e consulenza finanziaria (finanziamenti a fondo perduto e non)”.

“Questo della Confesercenti  - concludono - è un progetto pilota che come associazione si pone di raggiungere il maggior numero possibile di imprese per portare l’innovazione e, di conseguenza l’e-commerce con le opportunità di business che ne discendono, a prezzi contenutissimi e con tempi di risposta velocissimi nelle piccolissime, piccole e medie imprese nostrane.  L’augurio è quello di contribuire alla diffusione di una cultura all’innovazione sempre più radicata e diffusa capillarmente. Si tratta di innovare per crescere, ma anche, il più delle volte, di innovare per sopravvivere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E-commerce, piccole e medie imprese: incontro della Confesercenti

LatinaToday è in caricamento