Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Chiude il quotidiano La Provincia: non ci sarà più l’edizione di Latina

La società ha annunciato la sospensione delle pubblicazioni locali a partire dal 5 gennaio, con conseguente chiusura della sede di Latina. Giornalisti e poligrafici in sciopero dal 30 dicembre al 4 gennaio

Ancora un duro colpo per l’editoria pontina. Chiude l'edizione di Latina del quotidiano La Provincia a partire dal prossimo 5 gennaio. Si tratta dell’atto conclusivo di una vicenda che ha visto i giornalisti e poligrafi combattere per mesi nell’ambito di una delicata vertenza sindacale.

In seguito all’annuncio del “presidente della cooperativa in merito alla chiusura della sede di Latina e la mancata retribuzione di 7 mensilità, tredicesima oltre che spettanze accessorie”, gli stessi giornalisti e poligrafi hanno indetto uno sciopero dal 30 dicembre 2013 al 4 gennaio 2014.

“Il presidente della Effe Coop Editoriale spa – si legge in una nota di Stampa Romana, Slc Cgil Latina e Frosinone e del Comitato di Redazione “La Provincia Quotidiano” - ha comunicato che ‘dal 05/01/2014 la società non editerà l'edizione di Latina  del giornale La Provincia Quotidiano’. Grave il trattamento riservato ai dipendenti. Sempre nella sua comunicazione, il presidente spiega che ‘nel periodo decorrente dalla data di sospensione dell'edizione di Latina (05/01/2014) e quella di eventuale accordo sindacale, il 50% dei dipendenti giornalisti e poligrafici verrà collocato in CIGS a zero ore e l'altro restante 50% in ferie.

Le cause di tale decisione – prosegue la nota - sono rappresentate sempre dalla motivazione per cui ‘dalla data di accordo di Cigs (al 50% per tutti i dipendenti di Latina e Frosinone, ndr) in Regione Lazio dell'8/11/2013 sono intervenuti nuovi fatti’ che si sostanziano nella revoca dei contributi per l'editoria relativi agli anni 2008-2009-2010 ‘con conseguente obbligo di restituzione di quanto ricevuto’”.

Il Comitato di Redazione contesta la “decisione unilaterale dell'editore ritenendola una grave lesione della dignità dei dipendenti coinvolti, come persone e come lavoratori. I giornalisti e i poligrafici della redazione di Latina hanno sempre dato ampia disponibilità per il rilancio della testata. Un rilancio che, alla luce di questa ultima decisione, l'editore evidentemente non vuole scegliendo la soluzione più facile: chiudere la redazione e lasciare – di fatto - “per strada” 21 persone con le loro famiglie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il quotidiano La Provincia: non ci sarà più l’edizione di Latina

LatinaToday è in caricamento