Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia Aprilia

Al via l'Expo in terra pontina. Sette Comuni raccontano le eccellenze locali

Presentato alla Mostra Campoverde il progetto “Ninfa, i Caetani, il Cavata e Foro Appio”, finanziato dalla Regione Lazio per la promozione del nord della provincia di Latina ad Expo 2015

È partito ufficialmente con la Mostra Agricola Campoverde il progetto di marketing territoriale “Ninfa, i Caetani, il Cavata e Foro Appio”, finanziato dalla Regione Lazio (secondo classificato su oltre 150 presentati) per la promozione del nord della provincia di Latina ad Expo 2015.

Fanno parte del progetto i Comuni di Cisterna come Capofila, Aprilia, Sermoneta, Rocca Massima, Norma, Cori e Bassiano, insieme alla Camera di Commercio e alla Fondazione Caetani. I sette Comuni hanno deciso di mettere insieme le proprie forze e realizzare un calendario di eventi da maggio ad ottobre con le manifestazioni legate all'enogastronomia.

A presentare il progetto, il Presidente della Provincia Eleonora Della Penna e il Sindaco di Aprilia Antonio Terra, assieme all'assessore alle attività produttive Vittorio Marchitti, al Sindaco di Rocca Massima Angelo Tomei ed altri rappresentanti delle Amministrazioni comunali coinvolte. A fare gli onori di casa, il Presidente della Tre M cecilia Nicita organizzatrice della Fiera Nazionale dell'Agricoltura.

«Siamo orgogliosi di essere parte di questo progetto – ha spiegato Nicita – che mette in sinergia il nostro territorio a livello istituzionale. La Mostra Agricola da 30 anni è una vetrina per le nostre eccellenze ed ora anche le Istituzioni hanno deciso di fare fronte comune per attirare visitatori e promuovere le tipicità». Il Sindaco di Aprilia ha posto l'accento sul passato politico della Provincia di Latina, «sorda alle nostre necessità e che guardava esclusivamente al sud. In questi ultimi mesi abbiamo messo in piedi una serie di iniziative che vanno oltre il colore politico nell'interesse esclusivo di questo territorio, che merita la giusta attenzione».

Un assist colto dalla Presidente Della Penna: «In provincia combattiamo una battaglia per sradicare vecchie abitudini e ragionare per area vasta. Andava riequilibrata una politica sbilanciata ed ora siamo riusciti ad instaurare un rapporto di equilibrio tra il nord e il sud della nostra provincia. Ora c'è bisogno di risultati concreti: canalizziamo i nostri sforzi e gli investimenti nella collaborazione, mettiamo a sistema le nostre capacità.

Questo è il primo progetto in cui si parla di sviluppo turistico ed è il banco di prova di un territorio che ha grandi potenzialità attrattive. La sfida è di ottimizzare le risorse per comunicare le nostre eccellenze, collaborare porta sviluppo ed Expo per noi deve essere il primo obiettivo di una lunga serie”.

«Abbiamo raccolto questa sfida e ci stiamo riprendendo il nostro territorio – ha concluso l'assessore Vittorio Marchitti – che ha molto da raccontare in termini di storia, natura, cultura ed enogastronomia. Come area vasta, la sinergia tra questi territorio potrà portare a nuovi finanziamenti del Por-Fesr 2014-2020”.

Nello specifico, Aprilia proporrà Aprilia In Latium con la rete di eccellenze locali presenti appunto in Fiera, Sermoneta organizza le escursioni sulle vie d'acqua del fiume Cavata in canoa e lo Sky Wine and Food, l'ultimo weekend di agosto, per deliziare del vino e del cibo locale nelle storiche location del borgo medievale; Bassiano propone “le vie d'arte e del palato” e “Bassiano a tavola con Aldo Manuzio e l'Accademia Aldina” il 27 e 28 giugno; Rocca Massima la “sagra degli antichi sapori”, Cisterna “A cavallo tra storia e sapori”, Norma “la scuola del gusto” e le “Ippovie lepine”, mentre Cori “Le strade dell'olio, del vino e dei sapori” con la collaborazione delle cantine locali.

Si ricorda che la Mostra Agricola Campoverde andrà avanti fino a domani, 3 maggio, ultimo giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via l'Expo in terra pontina. Sette Comuni raccontano le eccellenze locali

LatinaToday è in caricamento