Economia Gaeta

Crisi: fallimento dell’Italcraft di Gaeta, incontro in Regione

Una delegazione di lavoratori a Roma dopo la sentenza di fallimento. Consigliera Giancola: "La Regione vigilerà sul futuro dei lavoratori"

Incontro in Regione per i dipendenti dell’Italcraft di Gaeta - per i quali è terminato un periodo di cassa integrazione in deroga -, dopo la dichiarazione di fallimento dei giorni scorsi.

“La Regione Lazio tutelerà i lavoratori dello stabilimento Italcraft di Gaeta, vigilando sul loro ricollocamento e sulla solidità di eventuali piani industriali avanzati da imprenditori che manifesteranno interesse verso il sito produttivo. Non vogliamo che su queste 46 vite si consumi l’ennesima partita di speculazioni”.

Queste le parole della consigliera regionale Rosa Giancola, del gruppo Per il Lazio, che dopo un primo colloquio con gli operai avvenuto nei giorni scorsi, proprio ieri ha incontrato in Regione, insieme all’assessore al Lavoro Lucia Valente e al curatore fallimentare, una delegazione dei lavoratori dell’Italcraft di Gaeta, che da quattro settimane sono riuniti in assemblea permanente all’interno dello stabilimento.

“La Regione ha preso un impegno chiaro – spiega la consigliera Giancola –. I lavoratori Italcraft, che rischiano oggi di essere espulsi dal mercato del lavoro, non saranno abbandonati al loro destino. All’interno di questo stabilimento ci sono alte specializzazioni che le imprese reclamano. Dobbiamo farle incrociare con il mercato del lavoro e garantire al contempo che il sito venga consegnato nelle mani di un’imprenditoria sana, in grado di garantire i livelli occupazionali con un solido piano industriale”.

“La storia dell’Italcraft  - aggiunge Rosa Giancola – replica un meccanismo ormai noto che non produce lavoro e occupazione, ma operazioni finanziarie. E oggi non vogliamo che diventi anche l’ennesimo esempio del ritardo della politica sul territorio. La Regione farà quindi la sua parte. Terminato il sostegno degli ammortizzatori sociali si apre ora una partita delicata, che ci impone di difendere le maestranze e valutare tutte le possibili strade per far sì che questo patrimonio di risorse umane non si perda e che sia al riparo da ogni tipo di speculazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi: fallimento dell’Italcraft di Gaeta, incontro in Regione

LatinaToday è in caricamento