Federlazio Latina, Olivetti nuovo presidente: gli auguri dell’assessore Costanti

L’assessore alle Attività Produttive del Comune esprime ai neo eletti i migliori auguri a nome di tutta l’Amministrazione: “L’elezione di un giovane imprenditore alla guida di un’importante associazione è sicuramente un segnale positivo per il mondo imprenditoriale locale”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Congratulazioni e auguri di buon lavoro al nuovo presidente della Federlazio Latina, Giampaolo Olivetti. Sono certo che con la sua esperienza saprà offrire un contributo molto importante alla crescita dell’economia locale. Così come faranno i Vicepresidenti di area che lo affiancheranno per i prossimi tre anni, Mario Stradaioli, Antonio Forcina e Roberto Tartaglione. Un gruppo di lavoro che immagino già affiatato ed orientato ad un obiettivo comune: fare crescere le nostre aziende perché crescano a loro volta produttività, occupazione, salari e utili”.  

Il giorno dopo il rinnovo delle cariche sociali per la Federlazio di Latina, l’assessore alle Attività Produttive Felice Costanti esprime ai neo eletti i migliori auguri a nome di tutta l’Amministrazione comunale: “L’elezione di un giovane imprenditore alla guida di un’importante associazione come la Federlazio è sicuramente un segnale positivo per il mondo imprenditoriale locale. Giampaolo Olivetti ha già dato prova delle sue capacità, sia nella sua attività imprenditoriale che nella sua esperienza di amministratore delegato della Olsa Informatica. Anche la scelta dei suoi vice fa sperare nell’ausilio concreto che potranno offrire a tutte le imprese associate e all’economia di Latina.

Le piccole e medie imprese – conclude l’Assessore - sono una parte fondamentale del tessuto imprenditoriale cittadino, al quale assicurano competenze e innovazione. Lavoreremo in sinergia con Federlazio per favorire la ripresa della piena occupazione nel settore e per individuare nuovi ambiti di crescita comune”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento