rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
L'anniversario / Cisterna di Latina

Findus compie 60 anni: la storia dell’azienda legata al sito produttivo di Cisterna

Importante traguardo per l’azienda arrivata a Cisterna nel 1962 e che impiega circa 480 collaboratori tra lo stabilimento pontino e la sede amministrativa di Roma. Le tappe più importanti

Importante traguardo per la Findus che raggiunge nel 2022 il suo 60esimo anno di attività. Oggi leader indiscusso del mercato dei surgelati coprendo una quota di mercato pari al 20%, con punte che superano il 50% se si considerano i prodotti più consolidati, arriva a Cisterna nel 1962. Dopo 60 anni è presente nelle case di 16 milioni di famiglie italiane e ha chiuso il 2020 con vendite per circa 700 milioni di euro in Italia e impiega tra lo stabilimento produttivo di Cisterna e la sede amministrativa di Roma più di 480 collaboratori.

Il nome della Findus è dunque legato a quello di Cisterna da 60 anni, da quando cioè nel 1962 arriva in Italia e sceglie proprio l’Agro Pontino, una terra vocata alla coltura di ortaggi i cui agricoltori, molti dei quali legati poi all’azienda da rapporti pluridecennali, avrebbero fornito una materia prima di altissima qualità, surgelata a pochi chilometri dal campo. La nascita del brand risale invece al 1939, in Svezia, dove Findus, letteralmente contrazione di Frukt Industrin, "Industria della frutta" prende le mosse, originariamente specializzata in conserve alimentari ortofrutticole e in seguito pioniera del nuovo business dei surgelati. “I primi prodotti ad arrivare sul mercato - spiega Findus che ripercorre le tappe più importanti della sua storia - sono vegetali come i piselli e i fagiolini novelli Findus, seguiti dal minestrone. Nel 1967 debuttano invece i bastoncini, piccoli tranci di merluzzo avvolti in croccante pangrattato: la prima grande rivoluzione Findus nelle abitudini alimentari delle famiglie italiane. Decennio dopo decennio le vicende di Findus si legano a quelle della società, attraverso l'evoluzione di tendenze, gusti e modelli di consumo alimentare. Negli anni Findus ha lanciato marche, prodotti e spot che hanno instaurato un legame affettivo con le persone: da Capitan Findus e le sue mille avventure ai Sofficini, con il loro iconico Sorriso e Carletto, il bambino affamato che è in tutti noi, dai 4 Salti in Padella, con la nonna ai fornelli o la saga di quelli “buoni per davvero”, fino ad arrivare a Green Cuisine, con la sua proposta di alternative veg e la sua spinta al cambiamento”.

Tra le iniziative in programma per festeggiare il sessantesimo compleanno una monografia edita da Mondadori che ne ripercorre la storia e un sito – www.findus60anni.it - in cui i consumatori di ieri e di oggi potranno votare i prodotti preferiti del passato per poterli riportare in tavola. Al via, inoltre, anche un concorso per aggiudicarsi un set di piatti illustrati.

“Dietro ogni brand capace di attraversare il tempo c'è una somma di storie uniche e irripetibili. Attraverso questo libro abbiamo voluto ripercorrere la storia di Findus attraverso decenni di cambiamenti nelle abitudini alimentari e nello stile di vita degli italiani - dichiara Steven Libermann, General Manager Findus Italia - Lo scenario in cui il brand Findus è cresciuto fino a diventare sinonimo di alimenti surgelati è mutato profondamente nel corso degli anni. Allinearsi al cambiamento non è stata solo una necessità, ma anche una scelta consapevole, dettata dalla volontà di non perdere mai l'occasione per migliorare innovandosi. L’identità di Findus è rimasta sempre fedele a sé stessa, saldamente ancorata alla promessa di garantire ai consumatori solo il meglio, risolvendo con alimenti gustosi e nutrienti il complesso legame tra tradizione e innovazione.”


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Findus compie 60 anni: la storia dell’azienda legata al sito produttivo di Cisterna

LatinaToday è in caricamento