Lunedì, 25 Ottobre 2021
Economia Cisterna di Latina

Crisi e lavoro, la Findus di Cisterna annuncia 99 licenziamenti

La volontà dell'azienda espressa durante un incontro in Regione. I sindacati: "La posizione dell'azienda continua ad essere inaccettabile"

Novantanove licenziamenti. Questa la volontà della Findus di Cisterna confermata durante un incontro che si è tenuto nella giornata di ieri in Regione.

Al vertice, che si è tenuto in presenza anche dei rappresentanti sindacali, la storica azienda situata nela zona nord della città non ha accettato alcuna mediazione, nonostante i precedenti pesanti tagli degli ultimi due anni.

"La posizione dell’azienda - commentano i segretari provinciali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, Tiziana Priori, Eugenio Siracusa e Antonio Passaretti unitamente alla rsu di stabilimento- continua ad essere inaccettabile, incomprensibile e priva di qualsiasi strategia che punti al mantenimento del sito produttivo a Cisterna. Anche nella riunione odierna abbiamo provato, con l'importante mediazione della Regione Lazio, a valutare e a discutere di tutte le possibilità per evitare i licenziamenti ma l'azienda sembra essere sorda e ingessata sulle proprie posizioni".

L'incontro e' stato aggiornato al prossimo 4 luglio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi e lavoro, la Findus di Cisterna annuncia 99 licenziamenti

LatinaToday è in caricamento