Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia

Gal Terre Pontine, prorogate le scadenze per i bandi di aiuto

Gruppo di Azione Locale "Terre Pontine" ha approvato la proroga dei termini di scadenza previsit per i bandi. Le domande andranno presenatate entro e non oltre il 18 marzo 2013

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il Gruppo di Azione Locale "Terre Pontine" comunica che il consiglio di amministrazione con verbale n. 1 del 07.02.13 ha approvato la proroga dei termini di scadenza previsti per i bandi in pubblicazione delle seguenti Misure: 121 (€ 259.577,96), 123 (€ 260.000,00), 125 Soggetti Pubblici - bando a condizione (€ 175.405,92), 132 (€ 80.000,00), 133 (€ 28.000,00), 311 (€ 495.000,00) 312 (€ 80.710,50), 313 Soggetti privati (€ 147.000,00), 313 Soggetti Pubblici - bando a condizione (€ 146.107,59). Pertanto gli Enti, le aziende, le imprese agricole, le micro imprese appartenenti ai settori dell'artigianato e del commercio, i giovani imprenditori, le strutture ricettive, potranno presentare le domande di aiuto entro e non oltre il 18 marzo 2013.

Al fine dell'ammissibilità delle domande i futuri beneficiari, oltre a soddisfare i requisiti, le modalità e i termini per la presentazione delle domande di aiuto dovranno risiedere nei Comuni del Gal Terre Pontine, (Pontinia, Prossedi, Roccasecca dei Volsci, Sabaudia e Sonnino).

Circa 2 milioni di euro di contributi per lo sviluppo del territorio rurale: questo è l'importo messo a disposizione per la realizzazione di progetti che abbiano come scopo il sostegno della qualità della vita, dello sviluppo economico, culturale, dell'offerta turistica, della formazione e non solo, il tutto per realizzare un nuovo patto per uno sviluppo sostenibile dell'area pontina.

Le aziende, come gia specificato devono avere la sede nei comuni del Gal Terre Pontine per poter presentare la domanda di aiuto. Le istruzioni e i testi integrali dei bandi saranno pubblicati sul sito: www.galterrepontine.it.

I primi cinque bandi approvati e pubblicati (Asse I) hanno come obiettivo l'incremento della competitività del sistema agro-industriale. I fondi messi a disposizione vanno a finanziare azioni dirette all'innalzamento del livello di qualificazione delle risorse umane e dell'organizzazione aziendale. L'aggiornamento delle competenze tecniche e organizzative rappresenta una priorità assoluta per il rilancio del sistema agroalimentare. Favorendo le politiche per il ricambio generazionale e la valorizzazione del ruolo dell'impresa si mira a diffondere una cultura imprenditoriale, che aiuti il settore nell'acquisizione di un più elevato livello di dotazione organizzativa, tecnologica e strutturale e nella valorizzazione del patrimonio agroalimentare.

Mentre, l'obiettivo che si cerca di raggiungere con i restanti tre bandi di aiuto (Asse III) è quello di migliorare la qualità della vita nelle zone rurali attraverso la diversificazione delle attività e dell'economia proprie di queste aree, facilitando il mantenimento delle attività agricole. In tale contesto l'agricoltura recupera le sue antiche funzioni proponendosi come integrazione del sistema pubblico: si attivano in questo modo reti di assistenza diffusa, basate sulle realtà agricole, sulla loro disponibilità di spazi e di strutture. L'attività agricola e l'economia ad essa collegata si reiventano dedicandosi allo svago con la realizzazione di agriturismi e di reti di turismo rurale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gal Terre Pontine, prorogate le scadenze per i bandi di aiuto

LatinaToday è in caricamento