Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Slow Food Lazio e la Compagnia dei Lepini insieme, attività e progetti

Protocollo d’intesa, sottoscritto all'Expo, con l’obiettivo, tra gli altri, di svolgere attività e progetti di valorizzazione, promozione e turismo collegate alle produzioni locali e alla gastronomia nel territorio dei Monti Lepini

Nasce una nuova importante collaborazione pronta a mettersi subito a lavoro per “svolgere attività di valorizzazione, educazione, promozione, sviluppo, comunicazione, formazione e turismo collegate ai temi delle produzioni alimentari, agricole, vinicole, olivicole, della gastronomia nel territorio dei Monti Lepini”, la collaborazione tra Slow Food Lazio e la Compagnia dei Lepini.

L’obiettivo è quello di unire le loro forze per dare vita a progetti sempre più incisivi e coinvolgenti e il punto di partenza è il “Protocollo d’intesa per collaborazione e realizzazione di attività e progetti” che è stato sottoscritto congiuntamente presso lo Slow Food Theater ad Expo 2015 e che ha come punto fondante “il bene comune della cittadinanza, delle piccole produzioni locali e delle realtà istituzionali collegate” che vivono sulla dorsale dei Monti Lepini.

“Siamo felici di questa occasione di collaborazione con una realtà che ci permetterà di colloquiare e operare in tanti piccoli Comuni, con le loro comunità agricole, con le filiere del cibo locale” è il primo commento del presidente Slow Food Lazio, Stefano Asaro, che aggiunge “lavorare insieme alla Compagnia dei Lepini sarà per noi un onore e un forte impegno di responsabilità, da declinare sui territori attraverso attività che diano valore sociale e orgoglio ai giacimenti agroalimentari e gastronomici esistenti”.

Eguale soddisfazione arriva dalle parole di Quirino Briganti, presidente della Compagnia dei Lepini, per il quale “la collaborazione che oggi prende il via con Slow Food Lazio viene da positive comuni esperienze precedenti e dalla certezza che un tale partner sarà decisivo nel realizzare un nuovo impulso nello sviluppo delle attività legate a tutte le produzioni peculiari che ogni territorio porta con sé”, sottolineando anche che “la Compagnia dei Lepini è da lungo tempo il riferimento per l’animazione di iniziative locali, con l’obiettivo di promuovere e sviluppare una rete di produzioni sostenibili, favorire la creazione di una educazione alimentare che consenta consumi consapevoli e la difesa di un'autentica tradizione gastronomica”.

Alla cerimonia di presentazione ha partecipato anche il vice presidente di Slow Food Italia, Lorenzo Berlendis, che ha voluto rimarcarne il valore, ricordando che “sono proprio queste alleanze che danno concretezza al messaggio con il quale Slow Food si è presentata ad EXPO, poiché solo da una salda proposta alimentare locale, ‘buona, pulita e giusta’, può realizzarsi davvero l’obiettivo di ‘Nutrire il pianeta’ e difendere di conseguenza la biodiversità che ancora esiste in quei territori. Un augurio sincero a Slow Food Lazio e alla Compagnia dei Lepini per quanto vorranno mettere in atto a sostegno di una rinascita nella consapevolezza alimentare, a tutti i livelli”.

A conclusione dell’incontro è stato dato annuncio di due progetti che sono già in cantiere: uno sull’introduzione di prodotti locali nel paniere delle mense scolastiche dei Comuni collegati; l’altro sulla formazione di addetti alle filiere del cibo, con attività e corsi su tutte le principali tematiche collegate.

Il saluto beneaugurante è venuto infine dall’antico canto delle ‘Cicoriare di Giulianello’, presenti per l’occasione quale Comunità di Terra Madre e preziose rappresentati del tessuto culturale rurale dei Monti Lepini.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slow Food Lazio e la Compagnia dei Lepini insieme, attività e progetti

LatinaToday è in caricamento