Agricoltura, gelate di aprile: danni riconosciuti a 13 comuni della provincia pontina

Le imprese agricole della provincia di Latina che hanno subìto danni provocati dalle gelate dello scorso aprile possono accedere al Fondo di solidarietà nazionale. Zingaretti: “Soddisfatto per l’approvazione da parte del Mipaaf della proposta avanzata dalla Regione”

(foto Aspal)

Una buona notizia per gli agricoltori pontini: riconosciuti i danni causati dalle gelate straordinarie dello scorso aprile alle aziende agricole della provincia di Latina. 

"Le imprese agricole della provincia di Latina che hanno subìto danni provocati dalle gelate dello scorso aprile possono accedere al Fondo di solidarietà nazionale istituito proprio per supportare gli operatori danneggiati da calamità naturali e da eventi climatici avversi” ha fatto sapere il consigliere regionale del Pd Enrico Forte. 

“Sono davvero soddisfatto per l’approvazione da parte del Ministero delle Politiche Agricole della proposta avanzata dalla Regione declaratoria di eccezionalità dei danni causati dalle gelate verificatesi nello scorso mese di aprile. E’ un aiuto concreto per le imprese agricole del nostro territorio” ha commentato il governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

A seguito degli accertamenti della Direzione regionale Agricoltura, sulla base delle segnalazioni pervenute, son stati riconosciuti i danni per la provincia di Latina a 13 comuni: Aprilia, Cisterna di Latina, Cori, Fondi, Latina, Pontinia, Priverno, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Sabaudia, Sermoneta, Sezze e Terracina. 

Riconosciuti i danni anche per altri centri della regione: la provincia di Frosinone nei Comuni di Anagni, Paliano, Piglio, Serrone; la provincia di Roma nei Comuni di Affile, Albano Laziale, Ardea, Capena, Castel Gandolfo, Cave, Ciampino, Frascati, Genazzano, Grottaferrata, Guidonia Montecelio, Labico, Lanuvio, Marcellina, Marino, Mentana, Montelibretti, Monte Porzio Catone, Monterotondo, Moricone, Nettuno, Olevano Romano, Palestrina, Palombara Sabina, Pomezia, Roma, San Cesareo, Sant’Oreste, Velletri e Zagarolo e la provincia di Viterbo nei Comuni di Bassano Romano, Calcata, Capranica, Caprarola, Carbognano, Castiglione in Teverina, Civita Castellana, Civitella D’Agliano, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Gallese, Orte, Soriano nel Cimino, Vasanello e Vignanello.

“Da questo momento, dalla data di pubblicazione sulla GURI del Decreto Ministeriale - fanno sapere dalla Regione Lazio -, decorrono, per le imprese agricole ricadenti nel territorio delimitato, i 45 giorni per la presentazione della domanda di richiesta di contributo alle Aree Agricoltura Decentrate competenti. Subito dopo, il Ministero disporrà con proprio decreto il piano di riparto delle somme da prelevarsi dal Fondo di Solidarietà Nazionale”.

Il commento del consigliere Forte

“Il Ministero – spiega Forte – ha preso in esame la richiesta inoltrata dalla Regione Lazio con la quale si chiedeva l’applicazione, nei territori delle province di Frosinone, Latina, Rieti, Roma e Viterbo danneggiate dalle gelate dal 19 al 22 aprile 2017, delle provvidenze del Fondo di solidarietà nazionale e l’ha accolta”. 

Questo significa che le aziende di quei comuni pontini “che in quella particolare situazione climatica sono state danneggiate e che non hanno sottoscritto polizze assicurative agevolate a copertura dei rischi conseguenti agli eventi climatici avversi, possono accedere agli interventi previsti per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva.

Si tratta - commenta il consigliere regionale del Pd - di un risultato importante ottenuto grazie all’impegno congiunto delle istituzioni, in particolare dell’amministrazione regionale, e delle aziende agricole con le quali si sono tenuti numerosi incontri proprio per ottenere il riconoscimento dei danni subiti in conseguenza di eventi climatici particolarmente avversi. Ancora una volta la Regione – conclude il consigliere regionale - con grande tempestività si è fatta portavoce delle istanze degli agricoltori riuscendo a far riconoscere loro la possibilità di accedere alle competenze previste dalla normativa vigente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento