rotate-mobile
Economia

Crescono le imprese femminili, settore sempre “più rosa” in provincia

Unioncamere ha reso noti i dati del I semestre 2015 relativi all’imprenditoria femminile sia a livello nazionale che provinciale; le imprese femminile costituiscono 1/4 del tessuto imprenditoriale locale, con un tasso di crescita del 7,8%

Cresce il ruolo della donna nell’imprenditoria locale. Unioncamere ha reso noti i dati del I semestre 2015 relativi all’imprenditoria femminile sia a livello nazionale che provinciale.
Per quanto riguarda il territorio pontino, alla data del 30 giugno, si registrano 14.663 imprese femminili, che costituiscono oltre 1/4 del tessuto imprenditoriale locale, posizionando Latina al 16° posto nazionale per femminilizzazione del tessuto imprenditoriale.

“Il tasso di crescita per quanto riguarda la provincia pontina - viene spiegato in una nota della Camera di Commercio di Latina - , si attesta al +0,78%, anche esso in aumento rispetto allo scorso anno, quando era stato del +0,26%; il saldo in valore assoluto dall’inizio dell’anno è stato positivo per un valore di +114 imprese, determinato dalla differenza tra le 676 nuove iscrizioni, a fronte di 562 cessazioni riscontrate”.

ANALISI PER SETTORE - In relazione alla distribuzione per settori delle imprese rosa, il commercio raccoglie il numero maggiore di imprese femminili (in valore assoluto 4.151 unità), seguito dall’agricoltura, dove sono presenti 3.144 imprese gestite in prevalenza da donne. Il settore dove le donne hanno un peso specifico imprenditoriale superiore, riprendendo un po' il trend nazionale, è quello delle Altre Attività di Servizi, con oltre mille attività operanti nel campo della cura della persona, per un’incidenza pari al 51% del totale delle imprese registrate in tale settore; a seguire, la Sanità e Assistenza Sociale, che annovera 215 imprese femminili, che rappresentano la metà delle imprese operanti in tale comparto.

QUALI SONO I COMUNI “PIU’ ROSA” - Ma quali sono i comuni “più rosa”? Uno spunto interessante che emerge dai dati diffusi dalla Camera di Commercio, arriva da un’analisi territoriale che permette di capire quali sono le realtà locali dove è più forte l’imprenditoria femminile. “In questo senso - prosegue la nota - ovviamente Latina, in quanto capoluogo, guida la classifica con quasi 4.000 imprese femminili, seguita da Aprilia con 1.458 imprese gestite da donne e da Terracina e Cisterna (rispettivamente con 1.189 e 1.137 unità). Mediamente il rapporto è di una impresa femminile ogni tre realtà maschili”.

COMPONENTE STRANIERA - “Per una più completa informazione - conclude poi la nota di Camera di Commercio - , vale la pena soffermarsi sulla componente straniera dell’imprenditoria femminile. A questo proposito le imprese femminili straniere risultano essere 1.088 unità, per una percentuale pari al 7,42% del totale delle imprese gestite da donne, con un’incidenza maggiore rispetto alla componente maschile (gli uomini stranieri rappresentano il 6,40% della componente maschile)”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono le imprese femminili, settore sempre “più rosa” in provincia

LatinaToday è in caricamento