Economia

Imu agricola, la battaglia per la riduzione del 40% arriva in Regione

Ordine del giorno del consigliere di Forza Italia Simeone: "Per i terreni non esenti determinare l'aliquota al 4,6 per mille, una scelta politica di sostegno e rispetto delle esigenze del mondo agricolo e degli imprenditori agricoli"

La battaglia per la riduzione dell’Imu agricola, del 40%, arriva anche in Regione. Il consigliere pontino di Forza Italia, Giuseppe Simeone, ha annunciato di aver presentato un ordine del giorno “che impegna il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ad adottare normative, meccanismi di premialità o raccomandazioni in favore dei Comuni della Regione Lazio, i cui territori non sono esentati dal pagamento dell’Imu agricola, affinché deliberino la riduzione dell’aliquota dal 7,6 al 4,6 per mille”.

Per Simeone, infatti, “per tutti i terreni non esenti, determinare l’aliquota Imu al 4,6 per mille rappresenterebbe una scelta politica di sostegno e rispetto delle esigenze del mondo agricolo e degli imprenditori agricoli sempre più fondamentali per garantire la qualità dei prodotti primari e dei cibi oltre che il fondamentale ruolo economico-occupazionale per i numerosi territori a vocazione agroalimentare del Lazio.

Dobbiamo scongiurare che le difficoltà economiche, derivanti dal minor gettito erariale nelle casse comunali, si ripercuota negativamente sulle imprese agricole che rappresentano, proprio nella provincia di Latina, il perno dell’economia. Anche il Parlamento, preso atto delle difficoltà del comparto - prosegue il consigliere pontino -, sta mettendo a punto una norma che prevede per le imprese agricole una detrazione di 200 euro sull’ammontare del gettito Imu agricolo dovuto.

Sono gli agricoltori che in questi anni di grave crisi stanno consentendo al sistema economico di non implodere. In questo contesto l’Imu rappresenterebbe un vero e proprio macigno per il settore già penalizzato dai costi crescenti, dall’aggravio dei trasporti, dalle accise sul carburante agricolo, dalle costanti avversità atmosferiche degli ultimi anni, dalla situazione pesante che vivono le aziende zootecniche, dalle carenze infrastrutturali e alla contrazione del credito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu agricola, la battaglia per la riduzione del 40% arriva in Regione

LatinaToday è in caricamento