rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Imu, la proposta di De Marchis: “Abbassare l’aliquota per le imprese”

Secondo il capogruppo del Pd in Comune la manovra del Comune, che ha fissato le aliquote 0,91 penalizza le imprese. Da qui la proposta di abbassarle allo 0,76%

Nei mesi scorsi il Partito Democratico aveva chiesto di esentare i cittadini di Latina dal pagamento dell’Imu sulla prima casa per riequilibrare la pressione fiscale dovuta agli aumenti della Tia, ora interviene a favore delle imprese secondo i suoi esponenti danneggiate dalla manovra dell’amministrazione.

Per questo motivo il capogruppo del Pd in Comune, Giorgio De Marchis, ha scritto una lettera ai presidenti delle associazioni di categoria e agli ordini professionali sulla proposta del Pd di riduzione dell'aliquota Imu per gli immobili di artigiani e professionisti.

“Nella bozza di bilancio presentata dal Comune di Latina – spiega De Marchis - i fabbricati strumentali alle attività vengono tassati con aliquota 0,91, che supera di molto il sistema Ici precedente comprensivo della rendita fondiaria irpef che veniva pagata. Una manovra che penalizza le imprese e i professionisti di Latina”.

Il Partito democratico propone invece di abbassare a 0,76% l’aliquota in modo da abbattere il peso fiscale sulle aziende e sulle attività produttive.

“Siamo convinti – conclude De Marchis - che la ripresa possa partire solo con il rilancio dei settori produttivi e in questa direzione ci impegneremo affinché il Comune lanci un segnale chiaro con la riduzione dell'aliquota prevista”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu, la proposta di De Marchis: “Abbassare l’aliquota per le imprese”

LatinaToday è in caricamento