rotate-mobile
Economia Centro

Imu, colpo duro per i negozianti: Latina tra le città più care

Nel capoluogo pontino, terzo dietro Roma e Bologna in una classifica resa nota dal Sole 24 ore, un esercizio commerciale costa tre volte di più di Venezia e più di Milano e Firenze

Un negozio in pieno centro a Latina costa di più di una boutique super affollata a Venezia.

Con questo che sembra un paradosso ma è la semplice realtà, il Sole 24 ore, in un ampio servizio uscito sulle pagine di ieri del quotidiano economico nazionale, fa la fotografia della situazione nel paese in conseguenza dell’introduzione della tanto chiacchierata Imu che di fatto va a sostituire l’ormai abbandonata Ici.

E così per un negozio in centro nel capoluogo pontino si deve pagare di più che nelle blasonate Milano, Firenze o la stessa Venezia rispetto al cui dato quello di Latina risulta addirittura triplicato.

E se il Sole 24 ore, così come gli addetti ai lavori, le chiamano “storture” le nuove tariffe d’estimo dell’Imu risultano per i pontini una vera e propria doccia fredda.

Nel suo servizio il quotidiano prende in considerazione sia i valori relativi all’affitto di un appartamento in zona semicentrale che proprio la realtà dei negozi e dei commercianti su cui il pagamento dell’imposta pesa come un macigno.

Il tutto è dovuto all’aumento del nuovo moltiplicatore che dal 34 dell’Ici passa al 55 determinando un’impennata da record del 62% nel valore catastale.

Questo fa si che nel 2012 l’Imu ad aliquota base - perché in molti Comuni bisogna calcolare anche gli aumenti di aliquota decisi dai municipi che in alcuni casi potrebbero far salire ancora il valore – per un negozio di 100 metri quadrati in centro a Latina arriva fino ai 3459 euro, un dato elevatissimo, il terzo di tutte in tutta Italia, se paragonato a quello della capolista Roma con 4057 euro e di poco inferiore a quello della seconda, Bologna, con 3459 euro. Numeri da capogiro, insomma, per una classifica che viene chiusa da Sondrio con un Imu pari a 338 euro.

Diverso discorso per Latina per quanto riguarda l’Imu sulla casa. In questo caso viene preso in considerazione un appartamento di 100 metri quadrati in una zona semicentrale tassato sempre con un aliquota dello 0,76%. Il capoluogo pontino in questo caso si attesta in 36esima posizione con i suoi 613 euro in una classifica che questa volta vede Venezia essere la più cara – con 1563 euro – e staccare di gran lunga Lucca, fanalino di coda con 194 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu, colpo duro per i negozianti: Latina tra le città più care

LatinaToday è in caricamento