Fiera agricola di Campoverde, inaugurata l’edizione numero 27

Tanti appuntamenti in programma per la tradizionale mostra del primo settore. Previsto un numero di presenze in crescita. Quattro ettari di aree espositive e 360 stand da visitare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

È stata inaugurata  la XXVII edizione della Mostra Agricola Campoverde, la Fiera Nazionale dell’Agricoltura che resterà aperta fino al 1 maggio presso l’Area Fiere di Campoverde. Al taglio del nastro hanno partecipato i consiglieri regionali Lilli D’Ottavi e Stefano Galetto, l’assessore provinciale all’agricoltura Enrico Tiero ed il consigliere provinciale Vincenzino Palumbo, i Sindaci di Cisterna, Anzio e naturalmente Aprilia, con Antonio Terra e tutta l’amministrazione comunale apriliana, insieme alle autorità militari e religiose. Cecilia Nicita, presidente della Tre M società organizzatrice della Mostra Agricola, dopo aver tagliato il nastro ha annunciato la dedica della Mostra alla memoria del Sindaco di Aprilia Domenico D’Alessio, scomparso due mesi fa esatti.

Parte così una Fiera che promette grandi numeri, viste anche le favorevoli condizioni meteo. Nella mattinata di ieri le scuole hanno fatto visita alla Fiera. Gli studenti hanno avuto modo di assistere al processo di smielatura, della produzione del pane, del cioccolato e del formaggio. Assisteranno inoltre alle esibizioni delle aquile, dei butteri e del western show. Nel pomeriggio, il taglio del nastro.

La Mostra Campoverde è uno degli eventi cardine del panorama fieristico a livello nazionale, vetrina commerciale per le aziende di tutta Italia, fattoria didattica per avvicinare i bambini al mondo della natura, promozione enogastronomica territoriale, e intrattenimento per offrire svago al visitatore. La Fiera si estende su circa 20 ettari, di cui 16 destinati a parcheggio e 4 ad area espositiva. La struttura coperta è grande 2400 mq e sarà destinata quasi interamente ai prodotti tipici, più un'altra di 1000 mq destinata all'esposizione agroalimentare. 360 gli stand a disposizione degli espositori, gran parte legati al mondo dell'agricoltura, della floricoltura e dell'enogastronomia.

Tra le novità del 2012: la Fabbrica del Cioccolato, con il processo di trasformazione del cacao e degustazioni; il Salone del Miele ed il processo di smielatura; il Salone del Pane, che sfornerà forme di pane ad ogni ora, le cantine locali ed i prodotti tipici da tutta Italia.

Parte domani il concorso dedicato all'allestimento dei giardini “Premio Giardino d'Oro”. Architetti paesaggisti decoreranno un intero settore con piante e fiori ornamentali: il vincitore sarà decretato dal pubblico.

Ogni ora i Butteri delle Paludi Pontine, le aquile ed il Western Show si esibiranno in spettacoli.

Torna su
LatinaToday è in caricamento