rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Economia

Industria 4.0, aziende di Latina e del Lazio a confronto con le istituzioni

L'iniziativa promossa dal Consorzio Titauri  e realizzata in collaborazione con Unindustria Latina e Università Sapienza, rientra nel calendario delle iniziative della “XVI Settimana nazionale della Cultura d’Impresa”

Quarta edizione del riconoscimento “Valore Rete di impresa”, che si è tenuto nella Sala Conferenze del complesso di San Salvatore in Lauro a Roma alla presenza di esponenti del mondo istituzionale ed ecclesiastico. Ad aprire i lavori l’ex prefetto di Latina Pierluigi Faloni, che ha sottolineato l’importanza degli aspetti etici in ogni attività umana, compresa quella imprenditoriale.

La manifestazione è stata promossa dal Consorzio Titauri  e realizzata in collaborazione e con il patrocinio di Unindustria Latina e Università Sapienza, con partner la Slim Aluminium di Cisterna. L’evento rientrava nel calendario delle iniziative della “XVI Settimana nazionale della Cultura d’Impresa”, promossa da Confindustria a livello nazionale in collaborazione con le sue associazioni territoriali: l’obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare il patrimonio culturale aziendale e sottolineare l’importanza del legame tra imprese, società e cultura.

valore rete impresa 2-2

Dopo i saluti del presidente del Consorzio T-Tauri di Latina Giuseppe Pastore e del rettore del complesso di San Salvatore in Lauro Pietro Bongiovanni, sono state aperte due tavole rotonde moderate dai giornalisti Maria Antonietta Spadorcia e Marco Frittella. Il tema scelto è stato: “L’etica nella quarta rivoluzione industriale ”. Con questa iniziativa, partendo dal concetto di Rete d’Impresa basato su valori comuni di etica, fiducia, fedeltà, si sono affrontati argomenti legati alla nuova “rivoluzione industriale”, quella del cosiddetto 4.0 e dell’applicazione del web per la guida dei processi meccanici e industriali.

“Con questa iniziativa, T-Tauri intende rafforzare il concetto della Rete d’Impresa, basato su valori comuni di etica, fiducia, fedeltà e come elemento di crescita anche sociale e culturale del territorio – ha affermato Giuseppe Pastore - L’obiettivo è di testimoniare quanto e come le imprese offrono in termini di presenza nel territorio, poiché con la loro azione si produce non solo valore economico ma anche culturale, sociale e d’identità. In questa edizione abbiamo affrontato un tema di grande attualità che ci pone di fronte a profonde riflessioni: quale sarà il ruolo dell’uomo nella economia digitale. Capire, cioè, se i valori etici possono ancora avere il loro spazio all’interno dei nuovi processi produttivi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Industria 4.0, aziende di Latina e del Lazio a confronto con le istituzioni

LatinaToday è in caricamento