Pontinia: un grande successo per “Lady Bu”, la nuova Sagra della Bufaletta

L’evento si è concluso sabato 4 agosto; stimata una presenza di circa 2mila visitatori. Da Pontinia un grande progetto per la promozione turistica, culturale e agroalimentare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si è conclusa con grande successo lo scorso sabato 4 agosto a Pontinia “Lady Bu – il bufalo dalla testa alla coda”, la rinnovata Sagra della Bufaletta: due giorni dedicati non solo al cibo e all’animale simbolo dell’Agro Pontino.

Ritorna quindi a nuovo splendore la tradizionale sagra della Bufaletta, in una formula molto speciale tra streed food e workshop, che apre una strada significativa per la valorizzazione delle eccellenze del territorio in ambito agroalimentare e la diffusione del rinnovamento delle tradizioni popolari. Lady Bu è ststa curata da Maria Carla Pernarella, con il sostegno del Comune di Pontinia e del progetto Ciao Pontinia, in collaborazione con il Museo dell’Agro Pontino - MAP intorno al quale si è svolto l’evento.

Venti espositori, selezionati tra vere eccellenze del territorio e tipici, hanno accolto circa duemila visitatori con piatti tradizionali a base di carne di bufala, formaggi, salumi e mozzarelle, dolci a base di ricotta di bufala, street food, vino naturale e birra artigianale: altissima la qualità e la bontà dell’offerta, sancita dagli avventori che hanno  inscenato une vera e propria gara nell’assaggio e nella degustazione di tutte le proposte offerte nei vari stand.

Una ricca e interessata partecipazione, risultato che soddisfa Matteo Lovato, assessore alla valorizzazione del territorio e politiche giovanili del comune di Pontinia vero promotore e ideatore della manifestazione: "Mettere al centro delle nostre attività da amministratori il proprio territorio, le proprie risorse fatte di imprese e persone, oltre che un onore è per me un dovere, dobbiamo continuarlo a fare con impegno. Pontinia e il suo territorio hanno molte potenzialità e integrare e raccontare con parole nuove cultura, turismo e il settore agroalimentare è la strada che vogliamo percorrere" di cui questa Sagra rivista, l’iniziativa sul Marchio di denominazione Comunale (De.Co) e il progetto di promozione  territoriale Ciao Pontinia sembrano essere i primi passi.

Un evento dunque che sancisce anche il progetto di rilanciare Pontina nell’offerta culturale e turistica della provincia e del Lazio, con le sue eccellenze caratteristiche, le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche come testimonia la presenza dell'assessore regionale per l’agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali, Enrica Onorati, ospite della manifestazione, che seguirà da vicino tutte le evoluzioni del progetto su Pontinia.

Un risultato così positivo che lascia presagire che l’appuntamento del prossimo anno sarà ricco di ulteriori sorprese.

Torna su
LatinaToday è in caricamento