San Felice Circeo, caos in Comune: dipendenti verso lo sciopero

I sindacati annunciano presidi e scioperi e invocano un incontro con il Prefetto per discutere il futuro dei lavoratori in esubero al Comune in crisi

Sono pronti alla protesta anche attraverso presidi e scioperi nel caso in cui il Comune di San Felice Circeo non faccia un passo indietro rispetto alle decisioni assunte.

L’annuncio è delle sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl che nei giorni scorsi hanno confermato lo stato di agitazioni dei dipendenti dell’Ente e invitato il prefetto di Latina D’Acunto ad avviare una “procedura di raffreddamento del conflitto con il tentativo di conciliazione al fine di scongiurare le azioni sindacali approvate”.

Tutto ruota intorno alle decisioni prese dall’amministrazione comunale di San Felice che sono state comunicate durante un incontro tecnico lo scorso 21 maggio e che prevedono “tra l’altro la messa in disponibilità di cinque dipendenti, l’abbattimento di circa 25% del salario di tutti i dipendenti, inspiegabilmente meno che degli incaricati delle posizioni organizzative” spiegano i sindacati.

Proposte che le stesse organizzazioni di categoria hanno definito “irricevibili” in quanto, anche, mai “accompagnate da processi di riorganizzazione dei servizi propedeutici a qualunque rideterminazione della dotazione organica”. Inoltre, continuano i sindacati, “l’Ente non è ad oggi riuscito ad avere indicazioni precise e certe da parte del Ministero dell’Interno e del Dipartimento della Funzione Pubblica sulle esatte procedure riguardanti il personale in caso di dissesto finanziario”.

Da qui la protesta annunciata da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl che, preoccupate non solo per i lavoratori ma anche per l’erogazione dei servizi ai cittadini, ritengono improcrastinabile una soluzione che veda salvaguardati sia i posti che le retribuzioni dei dipendenti di San Felice Circeo.

AGGIORNAMENTO - Si aggiunge un nuovo capitolo alla vicenda dei lavoratori del Comune di San Felice Circeo. In una nota la Cgil Fp di Latina comunica di essere ventuta "casualmente a conoscenza che la giunta comunale sia in procinto di approvare oggi la proposta di deliberazione per la rideterminazione della dotazione organica alla luce della dichiarazione di dissesto finanziario dell'Ente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sigle sindacli "diffidano" il Comune dal procedere anche in virtù dello stato di agitazione in atto dei dipendenti in atto e della procedura "di “raffreddamento dei conflitti aperta presso la Prefettura di Latina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Botte e pugni alla moglie, costretta a servire in tavola e a restare in piedi: arrestato

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento