Martedì, 16 Luglio 2024
Economia Prossedi

“Licenziati al rientro dalle ferie forzate”: la denuncia della Uila Uil e la replica dell’azienda

La sigla sindacale: “I licenziamenti sono una ritorsione nei confronti dei lavoratori colpevoli di aver aderito alla nostra organizzazione sindacale”. Risponda la Ittella Italy srl: "Distorta rappresentazione della realtà"

"Rientrano dalle ferie forzate e vengono licenziati": a denunciare la storia di due lavoratori è la Uila - Uil di Latina e Frosinone con una nota. “Questa mattina - viene spiegato -, il nostro rappresentante sindacale Uila - Uil dell’azienda Ittella Italy srl di Prossedi al suo rientro in azienda dopo un periodo di ferie forzate comunicate subito dopo la sua nomina, insieme al suo collega, anche lui nostro iscritto e anche lui posto in ferie forzate, hanno trovato il loro ufficio chiuso a chiave e ad attenderli c’era il responsabile delle risorse umane che gli comunicava il loro licenziamento in tronco.

Siamo fermamente convinti - aggiungo dalla Uila - Uil - che i licenziamenti non siano stati effettuati per le motivazioni addotte nella lettera, anche perché in palese e totale violazione di quanto previsto dalla normativa vigente, ma sono stati una vera e propria ritorsione da parte dell’azienda nei confronti dei lavoratori colpevoli solamente di aver scelto di aderire alla nostra organizzazione sindacale”.

“Quello che è successo è veramente qualcosa di grave che viola e lede i diritti individuali di tutti i lavoratori di iscriversi a una organizzazione sindacale sancito dalla nostra Costituzione e per questo - conclude la nota della sigla sindacale - assisteremo i lavoratori interessati da questi ingiusti provvedimenti a far valere i propri diritti in tutte le sede opportune e contestualmente difenderemo la libertà di ogni lavoratore di quell’azienda di iscriversi all’organizzazione sindacale che meglio sa rappresentare le loro istanze all’interno del luogo di lavoro”.

La replica dell'azienda

Pronta la replica dell’azienda che attraverso una nota ha fatto sapere di aver appreso “con grande rammarico quanto sostenuto dalla Uila (Territoriale Latina Frosinone) con il proprio comunicato stampa impregnato di accuse infondate”. “Il nostro fare - si legge ancora - è stato sempre contraddistinto dal dialogo e dal rispetto dei lavoratori e del lavoro da questi svolto. Oramai da anni l’azienda è sindacalizzata e mai contestazioni del tenore di quelle ricevute sono pervenute alla nostra attenzione”. “Quanto affermato dalla Uila è una distorta rappresentazione della realtà poiché fondata su una ricostruzione fattuale non veritiera che si respinge con decisione nella sua interezza. L’ azienda - conclude la nota - è consapevole dell’importanza del ruolo del sindacato e giammai ne contesterebbe la legittimità, proprio per questo motivo rinnova anche in questa sede la propria disponibilità al confronto e al dialogo con ogni sigla sindacale, senza distinzione alcuna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Licenziati al rientro dalle ferie forzate”: la denuncia della Uila Uil e la replica dell’azienda
LatinaToday è in caricamento