rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Il bilancio

Poste, i pontini e il risparmio: quasi tutti hanno un libretto e uno su due buoni fruttiferi

In tutta la provincia sono circa 355mila i libretti di risparmio attivi e oltre 525mila i buoni fruttiferi postali sottoscritti. “Il risparmio postale si conferma uno strumento sicuro, poiché garantito dallo Stato Italiano e flessibile”

Libretti di risparmio e buoni fruttiferi postali si confermano tra le forme di risparmio più amate dai cittadini di Latina”: a fare un bilancio Poste Italiane che forniscono alcuni numeri che interessano anche la provincia di Latina. Nel territorio pontino sono circa 355mila i libretti di risparmio attivi e oltre 525mila i buoni fruttiferi postali sottoscritti; “in media tutti - spiega l’azienda - gli abitanti della provincia hanno un libretto di risparmio e un cittadino su due possiede un buono fruttifero postale”.

Numeri che confermano l’importanza di questi prodotti nelle scelte di risparmio degli italiani: in totale sono oltre 31milioni di libretti postali e circa 48milioni di buoni fruttiferi postali sottoscritti nel Paese. “Il risparmio postale grazie alle sue caratteristiche si conferma uno strumento sicuro, poiché garantito dallo Stato Italiano e flessibile, in quanto gestibile anche attraverso il sito www.poste.it o tramite l’App BancoPosta a conferma dell’importanza dello sviluppo dei canali digitali per l’azienda guidata dall’ad Matteo Del Fante”.

Tutti i possessori di un libretto postale smart, si legge in una nota di Poste Italiane, “possono accedere direttamente on-line all’offerta SuperSmart 180 giorni, che permette di ottenere un tasso di interesse più elevato sulle somme accantonate al momento della scadenza. Inoltre fino al 21 aprile 2022 è disponibile, salvo chiusura anticipata da parte di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A, l’offerta Supersmart Premium 150 giorni rivolta ai titolari di libretto smart che apportino ‘Nuova Liquidità’ in Poste Italiane. L’Offerta dedicata alla ‘Nuova Liquidità’, che consente di ottenere a scadenza un tasso dello 0,75% annuo lordo sulle somme accantonate, è disponibile presso tutti gli Uffici Postali oppure, se si è titolari di un Libretto Smart abilitato alle funzioni dispositive, online su poste.it o su App BancoPosta”.

“Oltre al classico buono fruttifero ordinario, che ha durata massima 20 anni, consigliato per chi vuole investire i propri risparmi, con tassi di interesse fissi e crescenti nel tempo senza costi di sottoscrizione o di rimborso, per chi volesse un investimento più breve, è disponibile il Buono 4x4. Anche in questo caso con interessi fissi e crescenti nel tempo che però maturano ogni quadriennio, con possibilità di rimborso dopo 4, 8 o 12 anni. In alternativa è disponibile il Buono 3x4, anche in questo caso con interessi fissi e crescenti nel tempo che però maturano ogni triennio, con possibilità di rimborso dopo 3, 6 o 9 anni. Infine, dedicato a chi vuole un rendimento nel lungo periodo, è disponibile il Buono 5x5, che ha una durata fino a 25 anni con un rendimento fisso crescente, con la possibilità di richiedere il rimborso in qualsiasi momento e, dopo 5,10,15 e 20 anni prevede il riconoscimento degli interessi maturati.

Libretti di Risparmio e Buoni Fruttiferi Postali sono prodotti garantiti dallo Stato Italiano e sono esenti da costi, salvo gli oneri fiscali; i buoni sono, inoltre, esenti da imposta di successione e soggetti ad una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, i pontini e il risparmio: quasi tutti hanno un libretto e uno su due buoni fruttiferi

LatinaToday è in caricamento