Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia Cisterna di Latina

Licenziamenti Findus, Merolla: “Ha prevalso il buon senso”

Il sindaco di Cisterna commenta l'esito della trattativa che si è conclusa, per ora, con la ratifica del verbale d'intesa presso il Ministero del Lavoro

Quella di ieri è stata una giornata delicata nell’ambito della vertenza Findus. Durante l’incontro presso il Ministero del Lavoro è stato ratificato il verbale d'intesa con l’azienda ha dettato le sue condizioni: se si troveranno 36 dipendenti volontari all’esodo incentivato e 34 disposti ad accettare il part time, entro il 3 settembre, la società ritirerà i 51 licenziamenti.

Nella giornata di oggi su quanto successo ieri è voluto intervenire il sindaco di Cisterna, Antonello Merrolla, da sempre in prima linea in questa difficile vertenza e che ha partecipato a tutti e due gli incontri presso i Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro dei giorni scorsi.

"Sapevo che sarebbe stata una trattativa davvero difficile - rivela il primo cittadino - ho partecipato ad entrambe le riunioni convocate presso i ministeri e posso dire che si è trattato di un braccio di ferro davvero duro da sostenere da entrambi le parti. Poi, ieri, dopo un incontro durato più di 8 ore, è emersa la grande capacità di mediazione delle organizzazioni sindacali coinvolte e della dirigenza della CSI Findus.

Fondamentale è stato anche il lavoro svolto dai funzionari di Regione Lazio e dei ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro che hanno contribuito a creare le condizioni tali da indurre l'azienda ad assumere una linea di maggiore apertura.

Adesso lo scenario è cambiato non poco rispetto a qualche giorno fa - spiega Merolla - perché abbiamo un'azienda che si è resa realmente disponibile a trovare una soluzione idonea che tenga conto, oltre che dei legittimi interessi di riorganizzazione interna dello stabilimento, anche dell'impatto che questa avrà sui lavoratori e sul tessuto sociale di Cisterna e dei comuni limitrofi.

Per questo rivolgo un ringraziamento particolare alla dirigenza della CSI Findus, alle organizzazioni sindacali e alle Rsu dello stabilimento di Cisterna per come hanno condotto questa delicata trattativa negli ultimi giorni. Un ringraziamento personale poi, va anche a tutti i lavoratori della Findus di Cisterna che con la rimozione del presidio di protesta davanti ai cancelli dello stabilimento, avvenuto già nella giornata di Lunedì scorso, hanno fatto in modo che i tavoli istituzionali si svolgessero in un clima più disteso”.

“Ad onor del vero - aggiunge il Sindaco - devo dire che c'è stata anche una preziosa mediazione del presidente Paolo Marini di Confindustria Latina. Certamente il clima di collaborazione col quale si è saputo trovare una sintesi positiva al tavolo delle trattative di questi giorni, renderà più agevole anche lo sviluppo di un progetto serio, volto al mantenimento ed al consolidamento del sito Findus di Cisterna. La mia amministrazione sarà presente - conclude Antonello Merolla - come ha sempre fatto in questi anni, per fornire un contributo concreto alla risoluzione positiva di questa e di tutte le altre questioni che riguardano il Lavoro a Cisterna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Findus, Merolla: “Ha prevalso il buon senso”

LatinaToday è in caricamento