L'Oliva di Gaeta ottiene il marchio Dop, soddisfazione anche a Rocca Massima

Il sindaco Tomei: "Si tratta di un riconoscimento importante che premia circa dieci anni di lavoro di squadra. Una grande opportunità di visibilità e lustro per il nostro territorio"

Esulta anche Rocca Massima per l’atteso e sperato riconoscimento del marchio DOP dell’Oliva di Gaeta. Soddisfazione ed entusiasmo sono stati espressi, infatti, dal sindaco, dall’Amministrazione e dagli olivicoltori di Rocca Massima.

Il comune più alto dei Lepini, infatti, non solo è tra i 44 ricompresi nell’areale di produzione ma è anche tra i maggiori produttori in assoluto della particolare e gustosa oliva nota in tutta Italia e all’estero.

Dallo scorso 15 dicembre, infatti, l’Oliva di Gaeta entra a far parte delle 288 denominazioni di origine Italiane riconosciute dall’Unione Europea fregiandosi del marchio D.O.P. rappresentato dal bollino dalla grafica gialla e arancione.

“Si tratta di un riconoscimento importante – commenta il sindaco di Rocca Massima, Angelo Tomei – che premia circa dieci anni di lavoro di squadra insieme alle nostre aziende, agli imprenditori agricoli e al presidente del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dell’oliva di Gaeta Dop, Maurizio Simeone, che ringrazio. 

Una grande opportunità di visibilità e lustro per il nostro territorio che costituisce l’habitat ideale dove coltivare, con tecniche tradizionali, questo particolarissimo prodotto apprezzato in molti paesi del mondo e che finalmente entra a pieno titolo tra le eccellenze italiane con sicuri effetti positivi sull’economia locale, sia dal punto di vista agricolo che turistico”.

Dunque una lunga e difficile battaglia vinta che ora apre nuovi scenari tutti da saper cogliere. Per questo è già stata convocata la prima assemblea pubblica che si terrà giovedì prossimo alle ore 17,00 presso l'edificio scolastico in via delle Ficorelle a Rocca Massima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento