Economia

Coldiretti, taglio del nastro per la nuova sede di Priverno

Inaugurazione il 30 giugno; presenti dei rappresentanti delle isitituzioni di Priverno, Maenza, Prossedi e Sonnino. Prossimamente, ha detto il direttore Viola, nuovo ufficio anche ad Aprilia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

A Priverno la Coldiretti opera dal 1959. Sempre attenta alle esigenze degli imprenditori agricoli da sabato scorso la sede ha dei nuovi uffici nella centralissima via della Stazione dove si potranno avere consulenze e servizi con la consueta disponibilità e professionalità del responsabile Piero Maroni e della sua squadra.

Alla manifestazione di inaugurazione hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Priverno, Umberto Macci, il vice sindaco di Maenza, Antonio Cimini, il sindaco di Prossedi Franco Greco, il rappresentante del comune di Sonnino e Don Giordano, consigliere ecclesiastico di Coldiretti Latina.
A fare gli onori di casa il direttore della Coldiretti di Latina, Saverio Viola ed il presidente Carlo Crocetti che hanno rimarcato il ruolo di Coldiretti insieme ai numeri di Priverno e del suo vasto e strategico comprensorio che sono cresciuti negli ultimi due anni permettendo delle performance di attività in tutti gli ambiti compreso quello del patronato Epaca.

“Oggi – ha detto Viola - Coldiretti a Priverno e nei comuni di Sonnino, Roccagorga, Roccasecca e Maenza, può contare su una base associativa vicina ai 2.500 soci con numeri significativi anche per il settore fiscale e dell’assistenza tecnica. Ora declinando al meglio il nostro progetto – ha aggiunto Viola – per un’agricoltura tutta locale, le risposte le stiamo dando non solo alle imprese ma anche a tutti i consumatori e più in generale quindi alla collettività”.

“Coldiretti Latina è impegnata in alcuni progetti anche a livello nazionale per far emergere le eccellenze delle nostre produzioni – ha detto il presidente di Coldiretti Crocetti- e per questo il rinnovo di alcune strutture diventa necessario ed indispensabile per restare al passo con i tempi garantendo a quanti danno fiducia alla nostra struttura le condizioni migliori per trovare risposte alle proprie esigenze tutelando la meglio il reddito delle imprese, l’occupazione e l’indotto”.

“La professionalità insieme all’etica e al valore del bene comune sono con la morale, i punti cardine dell’attività di ogni associazione come Coldiretti che mette il ruolo del cattolico in primo piano” ha detto tra l’altro Don Giordano prima di benedire gli uffici e il folto pubblico presente.

“La Coldiretti – ha anticipato Viola chiudendo il proprio intervento – prossimamente aprirà un nuovo ufficio ad Aprilia per continuare quell’opera di rilancio nei punti strategici del territorio provinciale dove l’organizzazione rappresenta sempre e meglio un riferimento importante oltre che per le imprese ed i cittadini anche per i rappresentati degli Enti Locali così come ha rimarcato il sindaco di Priverno Macci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, taglio del nastro per la nuova sede di Priverno

LatinaToday è in caricamento