Olivicoltura corese e oli extravergine di oliva Itrana: due giornate evento in Belgio

Il convegno "EVOluzione: Passato, Presente e Futuro dell'Olivicultura", organizzato il fine settimana scorso presso l'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. La compagine EVOOCORI in cattedra

L’Olio Extravergine di Oliva Itrana di Cori protagonista nel fine settimana scorso del convegno “EVOluzione: Passato, Presente e Futuro dell’Olivicultura" organizzato presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. 

Nel corso dell’incontro si è parlato delle origini storiche e leggendarie dell’olivo; della sua coltivazione e trasformazione; delle caratteristiche organolettiche tipiche di un buon olio extravergine di oliva. 

Non solo teoria, ma soprattutto degustazioni guidate ed informate rivolte alla platea internazionale presente. Ambasciatore in Belgio dell’Extra Virgin Olive Oil made in Cori è stato Catullo Manciocchi, assaggiatore professionista del Capol; accolto dal Direttore dell’I.I.C. Paolo Grossi ha relazionato nelle due giornate dedicate all’oro verde di Cori. 

L’olivicoltore corese ha rappresentato la neocostituita compagine EVOOCORI un gruppo di piccoli produttori di EVOO che punta sull’eccellenza e di cui fanno parte Marco Carpineti, Cincinnato, Colle San Lorenzo, Frantoio Appetito, Soc. Agr. I Lori, Impervio, Odisseo, Rosa et Meo, Rupebianca.

Alla sua prima uscita all’estero, EVOOCORI ha avuto modo di confrontarsi con il mercato belga, uno dei principali importatori europei di olio extravergine d’oliva italiano, che qui gode di ottime immagine e reputazione, legate ai suoi elevati standard qualitativi e al crescente interesse per la gastronomia del Belpaese che non può fare a meno del suo ingrediente principe. La domanda locale ha ampi margini di crescita, seppur nella nicchia di consumatori maggiormente ‘educati’ alla qualità e quindi disposti anche a spendere qualcosina in più.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, nell’ambito delle sue iniziative di promozione e diffusione della lingua e cultura italiana in Belgio, ha anche allestito un’attraente vetrina per l’olivicoltura di Cori e per la valorizzazione dei suoi oli extravergini di oliva Itrana, un territorio da sempre legato alla coltura e alla cultura dell’olivo e dei suoi prodotti: con le sue 265.000 piante di ulivo su una superficie olivetata di 1.732 ettari che interessa oltre 1.000 produttori, Cori è uno dei centri olivicoli più importanti della provincia di Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento